Resta in contatto

News

Diritti tv, dopo accordo Sky-Mediaset Mediapro rallenta

L’intesa siglata e annunciata venerdì per lo scambio di piattaforme e l’avvio della cessione di parte delle attività di Premium rafforza entrambi i gruppi creando problemi agli spagnoli in ottica Serie A

PRESENTAZIONE PACCHETTI RINVIATI. Infatti l’intermediario, che a febbraio si è assicurato i diritti tv della Serie A dal 2018 al 2021, è costretto a rallentare i suoi propositi. Va in stand by la pubblicazione dei pacchetti, attesa per domani.

Poi tutto è stato fermato di fronte alla notizia dell’alleanza a sorpresa fra Sky e Mediaset, che prevede lo sbarco della società controllata da Murdoch sul digitale terrestre, anche con parte della sua offerta sportiva, e di Premium sul satellite, oltre a preparare, di fatto, la cessione di gran parte dell’attività della pay-tv del Biscione a Sky.

Ora Mediapro, che ha già versato l’anticipo da 50 milioni di euro più iva ed entro il 26 aprile deve presentare la fideiussione da per il miliardo e 50 milioni di euro con cui si è assicurato il ruolo di intermediario indipendente per rivendere i diritti tv della Serie A, ha sospeso la pubblicazione del bando.

LE PROSSIME MOSSE. A giorni sarà più chiaro l’orientamento dei manager della società audiovisiva con base in Spagna, che da sempre considerano la realizzazione di un canale della Serie A, la soluzione che crea più valore per la Lega e i club.

Di fatto da Barcellona potrebbero tentare di puntare ancora su questo progetto, che non era contemplato nel bando vinto, come ha chiarito l’Antitrust.

Mediapro attende un eventuale pronunciamento dell’Antitrust sull’alleanza televisiva (che in realtà potrebbe essere previsto solo quando Mediaset cedesse parte dell’operatività di Premium) e nuovi incontri con gli operatori.

Nei pensieri dei manager spagnoli resta privilegiata l’ipotesi del canale della Lega, anche se la stessa Antritrust ha già chiarito che il progetto non era contemplato dal bando.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Joao Pedro deve restare

Ultimo commento: "IN TURCHIA RESTERÀ FERMO UN MESE PER STIRAMENTO, GRANDE FORTUNA DEL CAGLIARI PER LA SUA FUORIUSCITA."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News