Resta in contatto

Rubriche

Correva l’anno 2005 – Il Sonetti bis

La stagione calcistica 2005/2006 è ricordata dai tifosi del Cagliari come quella dei numerosi cambi in panchina per mano dell’allora presidente rossoblù Massimo Cellino.

Il patron sardo puntò tutto sull’emergente Attilio Tesser. L’ex Triestina, tuttavia, durò solo una giornata. La sconfitta di Siena, infatti, decretò l’esonero del tecnico veneto che lasciò il posto a Daniele Arrigoni (che tornava a guidare gli isolani dopo la salvezza ottenuta appena un anno prima).

Ma anche l’avventura di Arrigoni ebbe vita breve. Il pareggio casalingo con la Lazio portò con sè critiche e contestazioni da parte dei tifosi. L’ambiente surreale intorno al mister cesenate spinse Cellino e Arrigoni a dirsi addio. Alla terza giornata approdò in Sardegna Davide Ballardini.

Ballardini, esordiente in Serie A, collezionò nove presenze da tecnico del Cagliari senza mai ottenere una vittoria. Così, dopo lo 0-0 casalingo contro il Treviso fu sollevato dall’incarico appannaggio di Nedo Sonetti.

Sonetti non solo diede una scossa ma rappresentò anche la vera svolta per gli isolani. Suazo e compagni, con trentaquattro punti in ventisette partite, riuscirono ad ottenere una salvezza quasi miracolosa. In quella annata l’honduregno siglò 22 reti.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Rubriche