Resta in contatto

News

Test con alti e bassi per il Cagliari: Budoni ko 6-0 a Macomer

Allo ‘Scalarba’ di Macomer 6-0 del Cagliari ai danni del Budoni, compagine che milita nel Girone G della Serie D. Rastelli  (che deve fare a meno di ben undici giocatori tra infortunati e giocatori nelle loro rispettive nazionali) schiera inizialmente Crosta tra i pali, Padoin, Pisacane, Andreolli e Capauno in difesa, Cigarini regista affiancato da Dessena e Deiola, Joao Pedro trequartista dietro la coppia d’attacco Farias-Pavoletti. E proprio da loro due nasce il vantaggio al 9’ con il brasiliano, autore di una tripletta, che supera il portiere dei galluresi Trini con un destro secco al termine di una combinazione. In precedenza (7’) brutto fallo di Sartor ai danni di Pisacane, che poco dopo si rialza.

Al 21’ gol Pavoletti, che sfrutta una palla offerta da Padoin, che ha la meglio su una ripartenza ai danni del Budoni. Al 26’ errore di Farias, che fallisce il 3-0, vanificando così sia il velo di Joào Pedro che l’assist di Deiola. C’è anche il Budoni (31’) che ci prova con Saiu, ma ovviamente la differenza tecnica a e notevole. Intervento arbitrale al 33’ per un fallo di mano in area di Pavoletti, che controlla male il pallone ricevuto da Joào Pedro. Rastelli cambia spesso modulo: partito con il 4-3-1-2, ogni tanto lo alterna con il 4-3-3 avanzando notevolmente lo stesso Joào Pedro, ma la squadra non regala l’impressione di essere tonica, in particolare in alcuni suoi elementi. Nonostante questo si va al riposo sul 3-0, Infatti prima dell’intervallo doppietta di Farias, che perfeziona mandando in rete il pallone (facendo impazzire Trini) il lungo passaggio di Dessena.

Al rientro in campo Rastelli lascia negli spogliatoi Pavoletti, inserendo Giannetti. Girandola di campi anche per il Budoni di Cerbone. Avvio di ripresa assolutamente blando. Al 6’ tripletta di Farias, che profitta di un errore di Odianose (uno dei quattro innesti di Cerbone in questo secondo tempo) e infila sul palo lontano l’incolpevole Trini. Il portiere al 15’ lascia il posto a Matzuzi, che appena entrato si oppone alla conclusione di Joao Pedro. Sempre al quarto d’ora Rastelli lascia in campo i soli Crosta e Giannetti , cambiando gli altri nove interpreti, di fatto tutti giocatori della Primavera di Canzi.

E così la difesa a quattro è ora composta da Koaudio, Cadili, Sanna e Pitzalis, il regista lo fa Ladinetti, con a centrocampo Tetteh a destra e Antonini Lui a sinistra, Camba dietro il già citato Giannetti e Gagliano. Al 21’ il 5-0 firmato proprio da Antonini Lui, che batte il portiere avversario dopo una respinta con un rasoterra al limite dell’area. A 15’ dalla fine avvicendamento in campo tra Crosta e Daga. Tanto impegno ma niente gol per Giannetti, neanche in questo test amichevole. Prima del 6-0 realizzato al 42’ da Porcheddu, Rastelli opta per gli ultimi cambi: lasciano il campo Pitzalis, Gagliano e Tetteh, entrano Fini, Cadili e, appunto, l’autore della sesta rete. Van der Wiel a bordo campo e spettatore. Per il difensore olandese esordio in maglia rossoblù ancora rinviato.

 

31 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
31 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News