Resta in contatto

Approfondimenti

Lulù Oliveira: “Vi racconto l’ultima volta del Cagliari in Turchia”

Mercoledì 20 ottobre 1993, il Cagliari è in Turchia per l’andata dei sedicesimi di finale della Coppa Uefa. È la prima volta dei sardi in quella terra, sarà anche l’ultima fino al 2017. Dopo aver eliminato la Dinamo Bucarest i rossoblù sono chiamati alla doppia sfida con il Trabzonspor, siamo ancora all’inizio di una cavalcata che porterà i ragazzi di Bruno Giorgi a sfiorare l’impresa di portare sull’isola un trofeo internazionale.

A Trebisonda quel giorno c’è anche Luis Airton Oliveira, un nome che sarà ricordato sempre tra le leggende del Cagliari. “Quando stavamo facendo il riscaldamento” – racconta Lulù – “la squadra del Trabzonspor non era ancora arrivata al campo. Noi ultimammo tutto il riscaldamento pre-partita ma gli avversari non c’erano. Tutti ci chiedevamo dove fossero”.

Poi la sorpresa: “Mentre rientravamo negli spogliatoi per cambiarci prima del calcio d’inizio, vedemmo arrivare il pullman del Trabzonspor e da lì scesero i giocatori già pronti con la divisa da campo. Maglietta, pantaloncini, calzettoni e scarpette”.

Non è la prima stranezza che i giocatori hanno visto in Turchia: “Appena arrivati a Trebisonda ci diedero un albergo piuttosto malridotto, con tutti i mobili tarlati e il soffitto pieno di buchi. C’era persino la musica alta fino a tarda notte, il peggio che potesse capitarci prima di una gara internazionale”.

Il clima partita è rovente: “L’atmosfera era caldissima, ci misero in grande difficoltà, se avessimo invertito le gare e giocato il ritorno in casa loro probabilmente non avremmo passato il turno”.

La gara è complicatissima, al minuto ’26 è il Trabzonspor a passare in vantaggio su colpo di testa dopo un calcio d’angolo battuto da sinistra. Soltanto nei minuti finali arriva la zampata decisiva di Dely Valdes su un tiro sporco di Massimiliano Allegri. Inutili le proteste dei turchi per un presunto fuorigioco. Il ritorno al Sant’Elia finisce zero a zero, Oliveira e compagni passano il turno, il resto è storia.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da Approfondimenti