cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

La lotta alla Pirateria sta dando i suoi frutti: 528 indirizzi IP bloccati nel primo mese di attività del Piracy Shield

I picchi di oscuramenti durante eventi sportivi di rilievo sono stati i match tra Roma-Inter e Juventus-Udinese

La lotta contro la pirateria online, in particolare per quanto riguarda la trasmissione illecita di eventi sportivi come la Champions League e la Coppa Italia di basket, è diventata sempre più intensa grazie all’introduzione di nuove piattaforme e strumenti tecnologici. Secondo quanto riportato dal sito di Agcom, la piattaforma anti-pirateria ha bloccato 528 indirizzi IP nel primo mese di attività, con picchi di oscuramenti durante eventi sportivi di rilievo come il match tra Roma e Inter e quello tra Juventus e Udinese. Questa iniziativa si inserisce nel contesto normativo delineato dalla legge 93/2023 e dal regolamento Agcom, finalizzato a contrastare il dilagare della pirateria che, secondo dati Fapav, ha registrato un aumento del 9% rispetto all’anno precedente, con lo sport live come la categoria più colpita, con un incremento del 26%.

D’altra parte, la piattaforma anti-pezzotto, denominata Piracy Shield, ha recentemente esteso il suo raggio d’azione alla trasmissione illecita di eventi sportivi, oscurando 114 emittenti illegali e colpendo direttamente gli utenti con multe fino a 5.000 euro. Tuttavia, l’efficacia di questo strumento è stata accompagnata da polemiche, poiché ha colpito anche siti non correlati alla pirateria, causando disagi e proteste da parte degli utenti. Il monitoraggio e il blocco immediato di siti e canali pirata sono azioni necessarie per contrastare il fenomeno della pirateria online, che coinvolge migliaia di famiglie che accedono illegalmente ai contenuti senza sostenere i detentori dei diritti attraverso abbonamenti regolari. Tuttavia, l’implementazione di tali sistemi non è priva di rischi, come evidenziato dagli errori umani che possono portare all’oscuramento di siti legittimi.

Nonostante i risultati positivi nel contrastare la pirateria, è evidente che Piracy Shield e simili piattaforme devono affrontare sfide nell’ottimizzare i loro algoritmi e ridurre al minimo gli errori, garantendo al contempo che i blocchi siano diretti solo verso siti e canali effettivamente illegali. Questo equilibrio tra azione rapida ed efficace da una parte e prevenzione degli errori dall’altra rappresenta una sfida continua per le autorità e i fornitori di tecnologia nel campo della protezione dei diritti digitali.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Continuare a combattere questa brutta piaga che produce effetti negativi sui posti di lavoro e...
Ci sono nuove disposizioni per la prevenzione e la repressione della diffusione illecita di contenuti...

Dal Network

Lavoro parziale con la squadra per Milik. Solo personalizzato per Szczesny ...
Un altro indizio con Adriano Galliani protagonista, il futuro del Club si sta delineando sempre...

Altre notizie

Calcio Casteddu