cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

ESCLUSIVA – Pantano: “Di Francesco ha dato un’impronta al Frosinone. Sorpreso dall’ultimo posto del Cagliari”

Verso il match di domenica all'Unipol Domus tra Cagliari e Frosinone, la nostra redazione ha sentito il parere del collega ciociaro Stefano Pantano (Alé Frosinone, Tu SPORT Ciociaria e Mondosportivo).

Ciao Stefano: il tuo punto di vista sulle condizioni del Frosinone prima della trasferta di Cagliari, con possibili assenze e ballottaggi.

A Bologna i giallazzurri sono stati puniti dall’estremo cinismo dei felsinei, che hanno saputo capitalizzare le prime due occasioni avute. Al Frosinone è mancata un po’ di freddezza sotto porta, basti pensare all’occasione avuta a tempo quasi scaduto da Marchizza quando, a Skorupski battuto, ha calciato fuori. I ciociari hanno avuto diverse occasioni e probabilmente il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Dopo due ko di fila in trasferta, il Frosinone punterà a rifarsi contro il Cagliari in quello che è un vero e proprio scontro salvezza. Tra le fila canarine mancheranno i lungodegenti Harroui, Gelli e Kalaj. A loro si aggiunge capitan Mazzitelli, squalificato dopo l’espulsione rimediata a Bologna. Per quanto riguarda la formazione, resta invariata la difesa con Oyono, Okoli, Romagnoli e Marchizza davanti a Turati. In mediana Barrenechea sarà affiancato da uno tra Brescianini e Bourabia, con Soulé, Reinier e Garritano ad agire da trequartisti alle spalle di Cheddira“.

Come reputi lavoro fatto finora dall’ex Eusebio Di Francesco?

Mister Di Francesco ha dato un’idea di gioco ben precisa alla squadra. Ha saputo amalgamare al meglio i tanti nuovi acquisti con i giocatori già in rosa. 12 punti in 9 partite sono un ottimo bottino, a maggior ragione considerando lo scetticismo che aleggiava prima dell’inizio del campionato. Il Frosinone era visto come la vittima sacrificale della Serie A e invece ha dimostrato di potersela giocare contro chiunque. Di Francesco è stato bravo a ‘entrare’ nella testa di giocatori come Barrenechea e Soulé, responsabilizzandoli nonostante la giovane età. I risultati gli stanno dando ragione, l’auspicio è che continui su questa strada per centrare la prima, storica, salvezza in Serie A del club ciociaro“.

Un tuo parere sul Cagliari, in difficoltà nell’avvio di stagione.

Sono abbastanza sorpreso dall’ultimo posto del Cagliari. Sulla carta l’organico dei rossoblù è superiore ad altre compagini che li precedono in classifica. Mister Ranieri ha le capacità e l’esperienza per tirarli fuori da questa situazione. La sensazione che ho, vedendo la situazione dal di fuori, è che il Cagliari debba semplicemente ‘sbloccarsi’ trovando la prima vittoria in campionato. A Salerno ci è andato vicino, venendo beffato proprio in extremis dal rigore di Dia“.

Domenica ti aspetti un match secondo quali possibili dinamiche?

Mi aspetto una partita tosta, con il Cagliari che proverà a tutti i costi a trovare la prima vittoria in campionato. Il Frosinone dovrà essere bravo a contenere soprattutto l’impeto iniziale dei sardi, prendere le misure all’avversario e poi provare a colpire negli spazi che inevitabilmente verranno lasciati dalla squadra di Ranieri. Tra le insidie principali in casa Cagliari vedo la velocità di Luvumbo, può costituire un fattore importante per i sardi“.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'ex attaccante del Cagliari Raffaele Paolino oggi festeggia 55 anni: CalcioCasteddu lo ha intervistato per...
Maurizio Franzone, doppio ex di Cagliari-Salernitana, presenta il match in esclusiva ai lettori di CalcioCasteddu....
L'ex allenatore del Cagliari - nonché calciatore del Napoli - Attilio Tesser, uno dei più...

Dal Network

Altre notizie

Calcio Casteddu