Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Nainggolan: “condannato” dalla sua immagine?

Da settimane il nome di Radja Nainggolan è stato accostato al Cagliari, non certo una novità per i ritorni nel recente passato. La fine burrascosa del suo rapporto con l’Anversa disegna un calciatore condannato dalla sua immagine: lui chiede di essere giudicato solo in campo

(Fonte: voetbalnieuws.be)

Radja Nainggolan, per l’ennesima volta, chiede di essere giudicato esclusivamente per il suo rendimento in campo. Tuttavia, la sua immagine mediatica di “bad boy” con le scappatelle alle regole gli sono costate l’ultima avventura all’Anversa, club della sua città natale che lo aveva accolto dopo l’ultimo mancato ritorno a Cagliari. Un’eventualità che non si è ancora spenta, sotto le ceneri di un campione tormentato e che parecchi tifosi rossoblù gradirebbero vestisse di nuovo i colori rossoblù. Durante il podcast calcistico in diretta su Koolcast Sport, in patria, si è lasciato andare a uno sfogo. Neanche troppo velatamente, il bersaglio delle sue critiche è il presidente dell’Anversa Paul Gheysens (insieme a Nainggolan nella foto in basso).

GIUDIZIO. “I fatti che mi hanno coinvolto sono rimasti sui giornali in Belgio per settimane: in Italia una cosa del genere non sarebbe accaduta. Una volta fumo una sigaretta, l’altra bevo un bicchiere in più. Non me ne vergogno. In Italia, si possono trovare dieci fumatori in ogni squadra. Voglio essere un modello sul campo, ma nel mio Paese c’è troppa attenzione per ciò che invece mi accade fuori dal calcio. Penso che sia una str…ata“.

PUNIZIONE. “Ho sbagliato un po’ di cose all’Anversa, lo ammetto. Però poi sono stato punito come se avessi commesso un omicidio. Mi rendo conto dei comportamenti sbagliati che ho avuto. Tuttavia ci sarebbero stati altri modi per risolvere la situazione, il club però non si è preoccupato di questo“.

FINE. “L’Anversa voleva solo fott..mi. Non ne ho fatto un dramma, anche se mi sono sentito trascurato perché non ho mai ricevuto una spiegazione chiara dalla società. Non sono stati onesti con me. La porta era tutto sommato ancora socchiusa tra di noi, ma alla fine mi è stata chiusa in faccia senza che mi dicessero qualcosa. Penso che l’onestà sia importante, purtroppo nel mondo del calcio non ce n’è tanta“.

NUMERI. Questi i numeri della stagione 2022-23 per Radja Nainggolan, riferiti allo spezzone di annata giocata in Belgio prima della sosta mondiale: 12 partite, una rete e 2 cartellini gialli in campionato; 6 match (con 2 gol) in Conference League. L’ultima apparizione in campo risale al 16 ottobre 2022, il secondo tempo da subentrato contro lo Standard Liegi. Con l’Anversa aveva firmato un contratto fino al 30 giugno 2023.

99 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

99 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News