Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

ULTIM’ORA – Lutto nel calcio italiano: è morto Gianluca Vialli

L’ex attaccante della Nazionale azzurra ha perso la sua lunga lotta contro la malattia: la scomparsa oggi a 58 anni

GUERRIERO. Non ce l’ha fatta, il guerriero di mille partite sul campo e di quella più delicata e dolorosa, contro la malattia. Gianluca Vialli è morto questa mattina, all’età di 58 anni, dopo aver lottato per anni contro un tumore al pancreas che lo aveva allontanato recentemente dal ruolo azzurro nello staff di Roberto Mancini. Un rapporto in simbiosi con il ct, insieme al quale compose con la maglia della Sampdoria “la coppia” offensiva per eccellenza tra la fine degli anni ’80 e i primi ’90.

BOMBER. Gli inizi nella Cremonese, poi l’acquisto da parte del presidentissimo blucerchiato Paolo Mantovani e l’epoca d’oro della storia Samp, in Italia e in Europa. Dopo la delusione di Italia ’90, dove con la Nazionale di Vicini era atteso al ruolo di protagonista designato poi mancato (proprio come Mancini), si rifece con gli interessi trascinando i genovesi al primo storico Scudetto: da capocannoniere del campionato. Arrivò la Juventus, dopo aver declinato le avances di Silvio Berlusconi che lo avrebbe voluto al Milan. Con i bianconeri un nuovo tricolore nel ’95 e la vittoria da capitano della Champions League 1996.

ULTIMI ANNI. Conclude la carriera agonistica al Chelsea, in Inghilterra, diventando pure player manager. Diventa opinionista televisivo, ai microfoni di Sky Sport. Ritrova calcisticamente Roberto Mancini negli ultimi anni, quando la malattia aveva già aggredito il suo corpo. Insieme trionfano all’Europeo nell’estate 2021, con il loro abbraccio tra le lacrime che rappresenta una delle istantanee più belle di quell’impresa. Con la consapevolezza di essersi ripresi, in qualche modo, quella gloria continentale sfuggita con la finale persa nella Coppa Campioni 1992. A dicembre, l’allontanamento dal ruolo azzurro per il peggioramento delle sue condizioni. Oggi la scomparsa, a 58 anni. Riposa in pace, campione.

 

49 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

49 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Mercato leggero? Per i lettori di CalcioCasteddu il Cagliari si è fatto illudere dai risultati di gennaio

Ultimo commento: "Il Ninjia ti ha smentito, anche se con un'altra maglia, magari ti smentisce pure Mancosu. In ogni caso gli infortuni capitano a tutte le età: vedi..."

(SONDAGGIO) Mercato invernale “leggero”, rosa competitiva o è finita l’illusione di gennaio?

Ultimo commento: "Ranieri, te l'avevo detto di non venire a Cagliari. Con questo Presidente ci rimetti la faccia e questo mi dispiace molto."

(SONDAGGIO) C’è spazio per Nainggolan nel Cagliari di Ranieri?

Ultimo commento: "L'ha finita alla spal il fenomeno, che vergogna. ..."

Nainggolan, per i lettori di CalcioCasteddu farebbe ancora la differenza nel Cagliari

Ultimo commento: "Nainggolan si è dimostrato un piccolo uomo. ..."

(SONDAGGIO) Pavo e Lapadula funzionano, giusto sacrificare Luvumbo?

Ultimo commento: "Ranieri la disposizione dei giocatori e questa purtroppo troppi infortunati quando sono disponibili tutti ci sarà l'imbarazzo della scelta andiamo..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News