Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Settore Giovanile

Primavera 1, Kourfalidis e doppietta di Luvumbo e Yanken: il Cagliari piega 4-2 la Spal e blinda il secondo posto

Gara non facile contro la penultima della classe che ha messo in difficoltà i rossoblù nel posticipo della ventunesima giornata

CAGLIARI: D’Aniello; Zallu (39′ st Sulis), Palomba, Conti; Kourfalidis, Masala (39′ st Corsini), Noah; Cavuoti (22’ st Carboni), Tramoni (22’ st Yanken);  Luvumbo (33′ st Pulina). A disp.: Lolic, Fusco, Caddeo, Schirru, Vitale, Murru, Secci. All.: Agostini

SPAL: Rigon, Saio, Nador, Martini (30′ st De Milato), Orfei (44′ st Traore); Traore, Valdesi, Wilke, Boccia (40′ st Fiori); Noireau (30′ st Puletto), Yabre, Mihai (30′ st Roda). A disp.: Magri, Alessandroni, Forapani, Borsoi, Simonetta, Breit. All.: Mandelli

ARBITRO: Pezzopane di L’Aquila

RETI: 22′ pt Wilke, 29′ pt Kourfalidis, 36′ pt e 15′ st  Luvumbo, 4′ st Noireau, 45′ st Yankern

AMMONITI: Masala, Mihai, Zallu

Il Cagliari c’è per la battaglia al vertice. Pur in una partita complicata, i rossoblù battono 4-2 la Spal nel posticipo della giornata numero 21. Risultato di grande importanza in prospettiva campionato, se si pensa che la squadra isolana ha una sfida da recuperare col Genoa., il prossimo 16 marzo.

LA SFIDA DI ASSEMINELLO. Così come in tutti gli altri campi calcistici, anche questa gara inizia con 5’ di ritardo sul previsto, in segno di vicinanza al popolo ucraino dopo l’attacco da parte della Russia. Sfida caratterizzata dal vento, che si vivacizza dopo 1’23”, quando Orfei va vicino alla rete. Subito aggressivi gli ospiti, che si dimostrano propositivi in area isolana. Al 10’ girata improvvisa di Tramonì col sinistro, Ringon evita la rete mandando in corner. Sul successivo, Masala manda alta la sfera sopra la traversa. Lo stesso Masala fa partire un missile in diagonale (14’) in piena area, fondamentale tocco di Saio e palla ancora  in angolo. Otto minuti dopo vantaggio ferrarese: difesa casalinga (Palomba-Obert) mandata al bar con una verticalizzazione di Boccia per Wilke, il quale infila D’Aniello in modo facile.

Reazione rossoblù al 29’ che porta al pareggio di Kourfalidis che segna senza problemi a porta vuota, sull’imbucata di Luvumbo. Agostini, nonostante il pareggio, non è contento per la fase difensiva, che regala troppe chance agli emiliani. In particolare vari i palloni persi in fase di impostazione. Arriva però il raddoppio di Luvumbo che (36’) brucia Nador e, con un gioco di prestigio, piazza la palla in rete. Grande primo tempo per l’angolano: assist prima e poi gol. Martini fa venire i brividi al 38’, pallone fortunatamente sul fondo. Squadre negli spogliatoi, senza recupero.

Al 4’ della ripresa errore di Noah, che regala palla a Noireau, che ringrazia e dentro l’area prima stoppa poi fa partire un tiro che D’Aniello tocca, ma non riesce a bloccarlo prima che finisca nel sacco. Dopo una super parata di Ringon (12’) sul destro di Kourfalidis, sbaglia anche la Spal con Yabre al quarto d’ora offrendo il pallone a Luvumbo che non può sbagliare e marca il 3-2. Agostini cerca di difendere il vantaggio, inserendo forze fresche, per rallentare l’offensiva ospite. Tra i sostuiti anche un esausto Luvumbo. Fa lo stesso dall’altra parte Mandelli, con un tris d’ingressi, per cercare il pareggio. Che non arriva. Anzi al 45′ sigla il definitivo 4-2 Yanken. Vince il Cagliari, che si porta da solo al secondo posto a quota 38 punti, a -7 dalla Roma, con una gara in meno. E il sogno continua.

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Settore Giovanile