Resta in contatto

News

Serie C Girone B. Una grande prova non basta: Olbia battuta 1-0 dal Pescara

I bianchi centrano una traversa con Emerson poi cadono a 6’ dalla fine per la prodezza di Drudi. Al 49′ Brignani fallisce il pareggio

Una grande prova di carattere dell’Olbia non è bastata per lasciare l’Adriatico da imbattuta.  Dopo lo 0-3 di domenica col Modena, i bianchi cadoni 1-0, rimediando il gol nella parte finale. Un vero peccato non aver regalatao un punto, che sarebbe stato meritato, all’unico tifoso di fede isolana, presente.

IL CONFRONTO. Canzi oppone il classico 4-3-1-2 all’offensivo 4-3-3 di Auteri. I bianchi in avvio tengono il campo su pressing avversario che al minuto 11 va al tiro col sinistro di Galano (praticamente un rigore in movimento) che Ciocci neutralizza. Il match non decolla e le due squadre sono abbastanza guardinghe, soprattutto corte e molto attente. Al 32’, sugli sviluppi di un corner, Emerson centra la traversa e grazia gli abruzzesi. Brividi in area isolana (41’) con Marchi che per fortuna sbaglia tutto al momento del tiro. Squadre all’intervallo a reti inviolate. I due tecnici, in avvio del secondo tempo, si affidano ai loro undici uomini per parte, scelti per iniziare l’incontro.

Al 5’ fallo su Pisano e rete locale sul tiro di Ferrari, annullata. Il difensore selargino, caduto malissimo, è soccorso dai sanitari ma deve abbandonare il campo, sostituito da Pinna. Ferrari segna di nuovo al 22’, ma l’arbitro Giaccaglia di Jesi annulla per fuorigioco. Pressa il Pescara, che grazia i galluresi al 26’, quando un indemoniato scheggia il palo con Ciocci battuto. La squadra di casa perde per infortunio il portiere Di Gennaro (35′) sostituito da Sorrentino. Nell’occasione grande intervemtosu Demarcus. aL 39′ Drudi insacca e porta in vantaggio i suoi, spezzando l’equlibrio. Nel resto del tempo e, nei 6′ di recupero, i sardi non riescono a pareggiare, nonostante la chance avuta al 49′ di testa da Brignani e lasciano il campo sconfitti di misura, ma almeno orgogliosi della prova offerta contro una squadra attezzata per il salto in Serie B. 

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE MARINO. “Siamo delusi per la sconfitta, ancora una volta arrivata per un gol subito nel finale, ma contro un avversario di livello accreditato di lottare per la promozione in Serie B, la squadra ha approcciato nel modo giusto la partita. Sicuramente oggi era più semplice giocare in questa maniera ma dovremo essere bravi ad avere la stessa mentalità accorta e cinica anche contro avversarie con obiettivi meno ambiziosi. Per cambiare marcia, dobbiamo trasformare questo atteggiamento nella nostra principale forza“.

 

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Secondo me Giulini pensa a Canzi......Puntualizzo, Giulini, non il sottoscritto....."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News