Resta in contatto

Rubriche

Penna in trasferta – Moscatelli (Repubblica e Tuttosport): “Cagliari-Genoa gara che può esprimere le qualità di entrambe”

Alla vigilia del match in programma domani alle 15 alla Unipol Domus il  noto collega che segue i liguri di Ballardini ci presenta la sfida dalla parte del nostro avversario

Cagliari-Genoa segna il ritorno in campionato per le due squadre, dopo la prima sosta stagionale per le nazionali. Della sfida, in programma domani alle 15 alla Unipol Domus (valida per la terza giornata della Serie A 2021/2022) ne abbiamo parlato con il noto collega Maurizio Moscatelli, che quotidianamente segue il lavoro dei rossoblù liguri, allenati dall’ex allenatore dei sardi Ballardini, per i quotidiani Repubblica e Tuttosport:

La prima gara dopo la sosta per le nazionali che difficoltà può creare?
Ci sono due fattori da prendere in considerazione: il primo sono i viaggi, per alcuni, soprattutto i sudamericani, e il fatto che molti hanno giocato tre partite. Il secondo è che essendo finito da poco il mercato molti giocatori non si sono potuti allenare con i nuovi compagni e questo potrebbe creare problemi di sincronismi. Va calcolato che il Genoa ad esempio solo che l’ultimo giorno ha ufficializzato ben quattro elementi e che rispetto alla scorsa stagione tra nuovi e rientri sono ben 17 i giocatori nuovi

Semplici deve fare a meno di Godin fermatosi in nazionale mentre l’ex Ballardini avrà l’imbarazzo della scelta. Sulla carta appare un indubbio vantaggio…
Sulla carta ma non sulla realtà. Dei nuovi , Caicedo, Maksimovic, Fares e Touré va considerato che Maksimovic era svincolato ed è indietro di condizione, Caicedo e Fares sono quelli che stanno meglio  mentre Touré proprio perché in procinto di partire non si allenava con il Nantes. Lo stesso Destro, riaggregato dopo la fine del mercato ha saltato le prime due gare di campionato giocando di fatto l’ultima partita ufficiale il 13 agosto in Coppa Italia.

La scorsa stagione il campionato di Cagliari e Genoa è stato non certo esaltante. Sarà diverso stavolta. La salvezza a tuo avviso sarà raggiunta con anticipo da entrambe o no?
Penso che quest’anno entrambe non dovrebbero aver problemi soprattutto perché ritengo che altre formazioni siano più deboli, Poi naturalmente il calcio può sorprendere, ma viste le rose e l’anno in più con entrambi i tecnici per una volta l’obiettivo dovrebbe essere un metà classifica e non doversi guardare le spalle.

A Cagliari ci si è esaltati per l’arrivo di Strootman. Può essere davvero il valore aggiunto?
L’anno scorso ha fatto la differenza. Nonostante fisicamente reggesse al massimo 70′ è stato l’uomo in più. Sia in costruzione, quasi tutti i gol del Genoa sono arrivati con lui in campo, sia in fase di interdizione, quando usciva spesso il Genoa subiva gol. Senza contare che con la sola presenza alzava il livello dei compagni e faceva sentire il peso della sua esperienza. Un giocatore di altra categoria

Dopo quasi 20 anni Preziosi sta per cedere la società. Sarà così oppure no?
Aveva iniziato bene, poi negli ultimi anni ha pensato solo a far girare giocatori e alle plusvalenze. Del risultato sportivo non gli interessava più se non unicamente mantenere la categoria. Forse è arrivato il momento di passare la mano e i tifosi genoani ne saranno ben contenti. Il calcio è fatto anche di sogni e ormai lui non faceva più sognare.

L’addio di Marroccu fa parte del nuovo discorso societario?
No, addio privato per altri motivi. Aveva bisogno di avvicinarsi a casa tanto che i rapporti sono rimasti ottimi. La nuova proprietà, quando si insedierà, si parla di metà ottobre per il passaggio definitivo delle quote, farà le proprie scelte e lo stesso Preziosi potrebbe rimanere in società inizialmente per introdurre i nuovi in Lega e in Figc aiutando sul mercato. ma già si parla di Sogliano come possibile direttore sportivo del futuro, nel frattempo promosso il ds della Primavera Taldo affiancato da Mesto.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Rosa corta, cosa serve a gennaio?

Ultimo commento: "Serve più di un innesto e Mazzarri, buon allenatore lo sa. Servono inoltre tifosi più civili, competenti e affezionati alla propria squadra, un..."

(Sondaggio) Verso Cagliari-Samp, chi in attacco con Joao Pedro?

Ultimo commento: "infatti il 3-1 con la Samp è nato da una sua spizzata verso Keità.. Su passaggio di Cragno, logicamente."

Nandez e il suo ruolo, i lettori di CalcioCasteddu stanno con Mazzarri

Ultimo commento: "Oggi 25 Settembre dopo il 3-0 a Firenze. Ieri non si è visto neanche il solito Nandes. Ha già valigie e testa all'Inter."

Riposo di tre giorni giusto? Per i lettori di CalcioCasteddu serviva subito il campo

Ultimo commento: "Per carità, Giampaolo l'abbiamo già sopportato."
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Xche ci mettete in difficolta 2 canpioni in canpo e fuori. Forza Casteddu.mia Madre Cagleritana .Pandori Amelia.e mio Figlio direttore Sportivo..."

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Ultimo commento: "RIVA, ROMBO DI TUONO, è un mito ineguagliabile nella storia del calcio!"

Altro da Rubriche