Resta in contatto

Settore Giovanile

Agostini: “Trasmetteremo ai nuovi ciò che serve, Kourfalidis capitano”

Il tecnico della Primavera presenta la prima gara del campionato di categoria in programma domani contro il Lecce

La Primavera rossoblù si prepara al debutto stagionale in campionato. La squadra allenata da Alessandro Agostini riparte senza molti dei protagonisti dello scorso anno, ma potrà contare su diversi elementi cresciuti e sui nuovi innesti. Il mister presenta così la sfida in programma domani contro il Lecce alle 16.30:

AVANTI. “Il Settore Giovanile è in crescita. In Primavera succede di cambiare parecchi elementi anno dopo anno, ma credo che con un buon lavoro di base che rimane si riesca a trasmettere ai nuovi tutto ciò che serve affinché il lavoro fatto in precedenza continui. Sotto l’aspetto tecnico-tattico abbiamo provato più soluzioni visto che quest’anno c’è stato un po’ più di tempo per lavorare, con un mese e mezzo in più a disposizione”.

CENTRAVANTI. “Il nuovo arrivato Steve Yanken? Un giocatore importante con caratteristiche che lo scorso anno non avevamo, è una prima punta utile alla manovra e di grande forza fisica. Credo possa fare cose importanti”.

CAPITANO. “Il capitano sarà Kourfalidis. Abbiamo scelto lui perché è uno di quelli che l’anno scorso ha fatto un buon campionato e l’abbiamo scelto anche per le sue doti morali”.

TRAMONI. “Lisandru è un giocatore di ottima qualità e ci aspettiamo tanto da lui. Come altri deve migliorare alcuni aspetti, ma la base da cui parte per me è eccezionale”.

AZZURRI. “Per noi è un orgoglio avere abbastanza ragazzi nelle nazionali. Poi tutti hanno aspetti da migliorare, ma è normale. Sta a noi indicargli la strada e questa è una bella responsabilità”.

LECCE. “L’abbiamo guardata in settimana ed è una squadra difficile da affrontare. Ha ritmo e ha buone individualità. Le squadre che salgono dalla Primavera 2 sono problematiche da incontrare subito. Non sottovaluteranno l’impegno. Non dobbiamo sbagliare l’atteggiamento e dobbiamo metterci più voglia di loro”.

STAFF. “Il mio secondo è cambiato, ora è Roberto Concas. Sono contento di come stiamo lavorando, sono tutti ragazzi super competenti”.

NUOVA FORMULA. “Adesso siamo a 18 squadre e ci saranno più partite, avere più giocatori sarà importante. Questa soluzione è positiva soprattutto per i ragazzi”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da Settore Giovanile