Resta in contatto

Approfondimenti

“È come film di orrore”, altre due settimane per un mercato da brividi

Le casse piangono, in uscita male, in entrata peggio. E ora l’unico desiderio della piazza finisce a giocare in Belgio

MALE. Un calciomercato fatto di sacrifici era in preventivo. Il club aveva bisogno di liquidità e gli investimenti dovevano necessariamente calare. Un piano comprensibile e, per chi conosce la differenza tra gioco d’azzardo e investimento, anche condivisibile. Ma tra il dire e il fare c’è sempre di mezzo il mare. Così la sessione estiva del Cagliari è diventata, per usare un famoso meme con Joe Bastianich, “un film di orrore”.

USCITE BLOCCATE. Dovevano esserci dei sacrifici pesanti, ma a metà agosto ancora non ne è uscito uno dei big. Qualcuno dirà “non è un male”, ma se l’obiettivo dichiarato dalla società era fare cassa e ridurre i costi lo è eccome. Da alcune di quelle cessioni passa tutto, presente e futuro del club, sia a livello tecnico che economico-finanziario. Inoltre, nel caso in cui venissero ceduti adesso significherebbe rischiare di non avere nemmeno il tempo materiale per trovare dei degni sostituti.

L’OFFERTORIO. Per Cragno le richieste superavano i 20 milioni, le offerte a stento toccavano i 10. Joao Pedro al bivio tra Bergamo e gli Stati Uniti alla fine è rimasto in Sardegna, mentre il suo compagno di reparto Simeone non ha ancora trovato offerte soddisfacenti per le valutazioni rossoblù, pur restando ancora sul mercato come sicuro partente. Idem Walukiewicz, pronto a salutare da tempo ma senza acquirenti decisi. Poi i casi degli uruguaiani, con Godin e Nandez ormai separati in casa e prigionieri l’uno del proprio ingaggio e l’altro del proprio procuratore. Così il saldo sulle cessioni eccellenti è rimasto a zero, con l’aggravante di alcuni musi lunghi e tanti altri piccoli grandi esuberi ancora da smaltire (Farias, Ceter, Cerri, Oliva, Faragò, Biancu).

CAPITOLO ENTRATE. In questo contesto il mercato in entrata sembrava pure partire col piede giusto. Strootman è stato un colpo d’occasione importante ed è il tipo di giocatore che mancava in mezzo al campo. Poi è arrivato il modesto Dalbert, brasiliano di fascia sinistra che ha faticato moltissimo negli ultimi anni. Insieme a lui anche Altare, ottimo difensore in Serie C, ma chiamato a un doppio salto tutto da testare. In porta invece l’avvicendamento è stato tra Vicario e Radunovic: il primo ha dimostrato di essere un portiere di grandi prospettive, il secondo è riserva da quattro stagioni.

LA CILIEGINA. Oggi l’ultimo capitolo, purtroppo per ora, perché restano ancora due settimane di un calciomercato da brividi. Radja Nainggolan si trasferisce all’Anversa e i tifosi rossoblù vedono andare in fumo l’acquisto numero uno nella lista dei desideri. C’era solo una cosa da fare assolutamente e questa era confermare il Ninja. Non se n’è fatto niente, nonostante i salti mortali dello stesso giocatore per restare in Sardegna. E ora palla a Semplici, a Capozucca e ai ragazzi che comporranno la rosa per il prossimo campionato. Speriamo che il cinema horror finisca col calciomercato.

194 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
194 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti