Resta in contatto

Approfondimenti

Semplici ritrova il Pisa dopo l’esonero del 2011: ma non c’è alcuna rivalsa

Nove partite, con un sola vittoria all’attivo per il tecnico di Firenze che poi si è riscattato alla grande con la Spal

Dieci anni fa Leonardo Semplici era alla guida del ripescato Pisa in Serie C. La sua esperienza duro però poco. Subentrato all’esonerato Cuoghi, il 29 novembre 2010, venne sollevato dall’incarico (a favore di Pagliari) il 21 febbraio 2011. Nonostante la vittoria all’esordio (derby col Viareggio) il cammino resta insidioso. E neanche il mercato di gennaio, con gli ingaggi di Pedro Oliveira, Raimondi e Stendardo, porta al cambio di marcia. Semplici saluta dopo 9 partite con 8 punti conquistati e una squadra in piena zona retrocessione. Alla fine il Pisa si salvò per il rotto della cuffia.

L’ASCESA DI SEMPLICI. Il club toscano (che nel suo percorso dal 1909 a oggi è passato attraverso tre ricostruzioni societarie e cambi di categoria verso il basso)  non ha ricompiuto il salto di qualità fatto negli anni ’80, con Anconetani presidente e giocatori di livello in Serie A, come Diego Simeone, papà di Giovanni del Cagliari. Salto deciso di qualità che, negli anni successivi fece Semplici, portando la Spal dalla Serie C alla Serie A (con una salvezza miracolosa) e il Cagliari a restare nella massima serie nella scorsa stagione, da subentrante al posto dell’esonerato Di Francesco, il 22 febbraio scorso.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti