cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Euro 2020. Mancini e Chiellini: “Belgio fortissimo, ma il nostro obiettivo è la semifinale”

Il CT dell’Italia e il capitano hanno parlato in conferenza stampa dell’attesa sfida in programma domani a Monaco di Baviera

Vigilia di Belgio-Italia. Domani alle 21 (all’Allianz Arena di Monaco di Baviera) gli azzurri affronteranno ai quarti di Euro 2020, la nazionale di Martinez che, con l’eliminazione agli ottavi di Francia e Germania, è ora considerata la favorita per il titolo. Dell’insidiosa contesa, che verrà disputata davanti a 14.500 spettatori, ne hanno parlato in conferenza stampa il CT azzurro Roberto Mancini e il capitano Giorgio Chiellini, in ballottaggio per un posto da titolare con Acerbi. Le loro parole:

MANCINI. Dubbi? Si, pochi. Dobbiamo fare delle scelte, poi aspettiamo domani, vediamo le condizioni fisiche di tutti. La pretattica del Belgio su De Bruyne e Hazard la trovo giusta, perché, come noi anche loro stanno preparando una gara importante. Queste sono partite belle, perché giocano grandissimi giocatori, sono i migliori del ranking da tre anni assieme alla Francia. Ma noi ci siamo. Stiamo giochiamo bene. Vedere le squadre al completo per lo spettatore è bello, il bello del calcio è vedere tutti in campo. Ogni gara ti può rendere più forte se riesci a tirare fuori le cose in cui sei migliorato. Contro l’Austria abbiamo sofferto, ma va ricordato che abbiamo tirato in porta 26 volte. Firmerei per fare anche domani lo stesso numero di tiri in porta al Belgio. Ci sono stati momenti difficili ma alla fine abbiamo vinto con merito. Non esistono gare semplici. L’Europeo ci insegna questo, squadre fortissime hanno sofferto. Il Belgio è una di esse, ma il nostro obiettivo è andare in semifinale. Grande rispetto per loro, ma siamo pronti a fare la nostra partita”.

CHIELLINI. “Sono contento di essere a disposizione. Abbiamo ancora un allenamento e per me è importante provare tutte le sensazioni. Questo è un grande gruppo. Il mister avrà tanti dubbi nella testa, questo gruppo gli ha dimostrato che in molti possono ambire a giocare. Tutti saranno pronti. Il capitano cerca sempre di sdrammatizzare e allentare le tensioni del pregara, non c’è bisogno di aumentare la fibrillazione. L’adrenalina viene da sola. L’Allianz? Stadio bellissimo anche se c’è da acclimatarsi. C’è da star pronti per un grande evento, siamo contenti di allenarci qui. Poi ci sarà un giorno per arrivare bene e sarà una grande gara“.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La Nazionale di Mancini è la più rappresentata nella formazione scelta dalla Uefa L’Italia ha conquistato...

Partita infinita  a Wembley, decisa solo dal dischetto dopo l’1-1 ai tempi regolamentari e ai...

L’ex calciatrice bolognese sarà questa sera accanto a Stefano Bizzotto nel commento su Rai 1...

Dal Network

Al Maradona i campioni d’Italia del nuovo tecnico Calzona subiscono il gol di Lewandoski, poi...
Ottima direzione di gara dell'arbitro: vede bene sui rigori richiesti da entrambe le parti e...
Allo Stirpe la sfida tra due ex compagni di squadra oggi allenatori Di Francesco-De Rossi,...
Calcio Casteddu