Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Euro 2020

Polonia-Slovacchia 1-2: fanno tutto gli “italiani”

Euro 2020 apre i battenti anche al gruppo E: in Russia, a San Pietroburgo, davanti la Polonia della stella Robert Lewandowski e la Slovacchia guidata dall’ex napoletano Marek Hamsik: quest’ultima conquista i tre punti (1-2)

COMMENTO. Primo tempo con una buona Polonia in partenza, poi l’inerzia della gara cambia al 18°: Mak propizia con una bella giocata l’autorete del portiere polacco (e juventino) Szczesny, Slovacchia in vantaggio. Il resto della frazione viene movimentato da alcune iniziative, nate prevalentemente dalle fasce e da giocate individuali. Si va al riposo sullo 0-1. Si riparte e, alla prima azione, i polacchi pervengono al pari. Assist rasoterra da sinistra di Rybus, il torinista Linetty calcia sporco con il mancino ma riesce a battere ugualmente Dubravka. Al minuto 62 Krychowiak interviene da dietro su Hromada e si guadagna un secondo giallo ingenuo: Polonia in dieci. La Serie A mette a referto il terzo marcatore su tre: l’interista Skriniar raccoglie un pallone da corner e scaglia un destro imprendibile per Szczesny: gli uomini di Tarkovic sono di nuovo avanti e con l’uomo in più. I cambi e i quattro minuti di recupero, più gli ultimi tentativi di Bednarek e Swiderski non sortiscono effetti rilevanti. A San Pietroburgo, Polonia-Slovacchia termina 1-2: hanno fatto tutto gli… “italiani”.

IL TABELLINO.

14 giugno 2021, San Pietroburgo (Russia)
Polonia-Slovacchia 1-2
Polonia (3-5-2): Szczesny; Bereszynski, Glik, Bednarek; Jozwiak, Klich (85° Moder), Krychowiak, Linetty (74° Frankowski), Rybus (74° Puchacz); Lewandowski (C), Zielinski (85° Swiderski) (In panchina: Kozlowski, Dawidowicz, Skorupski, Fabianski, Kedziora, Placheta, Helik, Swierczot). Commissario Tecnico: Paulo Sousa.
Slovacchia (4-2-3-1): Dubravka; Pekarik (79° Koscelnik), Satka, Skriniar, Hubocan; Kucka, Hromada (79° Hrosovsky); Haraslin (87° Duris), Hamsik (C), Mak (87° Suslov); Duda (91° Gregus) (In panchina: Weiss, Hancko, Lobotka, Rodak, Benes, Kuciak, Vavro). Commissario Tecnico: Stefan Tarkovic.
Arbitro: Hategan (Romania).
Reti: 18° Szczesny autorete, 46° (st) Linetty, 69° Skriniar.
Ammoniti: Hubocan, Krychowiak.
Espulso: 62° Krychowiak (doppia ammonizione).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Euro 2020