Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – De Sisti: “Tattica giocherà ruolo decisivo”

De Sisti

Grande protagonista del calcio italiano come giocatore e tecnico, Giancarlo <Picchio> De Sisti presenta Cagliari-Fiorentina in esclusiva per calciocasteddu.it

Nato a Roma nel 1943, Giancarlo De Sisti ha attraversato da protagonista il calcio italiano tra gli anni Sessanta e Novanta. Campione d’Europa con la Nazionale nel 1968 e d’Italia con la Fiorentina un anno più tardi, bandiera della Roma e poi tecnico di lungo corso in Serie A, il celebre <Picchio> sfiorò lo scudetto anche in panchina nel 1982: proprio un Cagliari-Fiorentina nel suo destino, in occasione di un finale incandescente di stagione che premiò la Juventus con la seconda stella e beffò i viola. La sua parabola in panchina si è conclusa nella Serie A 1991-92, alla guida dell’Ascoli. Il percorso nel calcio di vertice si è invece esaurito nel 2004 dopo un triennio come responsabile del settore giovanile della Lazio. 78 anni compiuti a marzo, l’ex centrocampista ha presentato in esclusiva per calciocasteddu.it il match di domani tra Cagliari e Fiorentina.

TENSIONE. “Mi aspetto una gara ardente, tesa. La posta in palio è importante per entrambe, anche se i viola possono respirare meglio in virtù dell’ultimo successo che li ha messi più al sicuro. Il Cagliari, dal canto suo, ha dimostrato di voler restare attaccato alla categoria con i denti. Nessuna delle due, guardando l’organico, avrebbe pensato di ritrovarsi a inseguire la classifica“.

SINGOLI. “Nainggolan incarna lo spirito del giocatore mai domo, pronto sempre a lottare fino alla fine. Proprio come hanno fatto i sardi in quest’ultimo periodo, cogliendo punti pesanti in extremis. Nández sta dando il suo fondamentale contributo. Dall’altra parte, la Fiorentina ha avuto la fortuna di scovare le reti di Vlahovic e poter contare sulle fiammate dell’eterno Ribéry“, ha proseguito De Sisti.

MISTER. Sul versante panchina, l’ex centrocampista commenta la stagione del Cagliari: “Di Francesco? Un ottimo tecnico, è molto bravo. Però bisogna tener conto che non tutti gli allenatori possono andar bene per qualsiasi squadra. Semplici ha fatto un ottimo lavoro, rimettendo ordine sull’aspetto del carattere e credo a livello di spogliatoio. Alla Sardegna Arena potrebbe bastare un pari alle contendenti, perché ogni punticino potrebbe tornare utile in questo finale di stagione. L’aspetto tattico giocherà un ruolo fondamentale, data la posta in palio“.

GUARDA IL VIDEO ⇒ OMAGGIO ALLA CARRIERA DI GIANCARLO DE SISTI

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
18 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
sisol
sisol
1 mese fa

Trovo assurdo che a 3 giornate dalla fine non si giochino tutte le gare in contemporanea .

Alex C
1 mese fa

Il Cagliari farà una gara d’attesa (come ha sempre fatto con Semplici). Ci sara’ anche caldo e la pesantezza della gara precedente. La Fiorentina e’ più insidiosa in avanti con giocate di qualità, il Cagliari con le ripartenze. Sarà una gara lunga… e faticosa. Forse basterà un solo punto, di sicuro alla Fiorentina, ma porrebbe troppo peso all’ultima contro il Genoa che non penso arriverà già salvo. Domenica abbiamo il Milan! NON SIAMO ANCORA SALVI!!!

Adriano
Adriano
1 mese fa

Si deve giocare per vincere, perché se si pareggia o perde vanno via parecchie energie mentali. Si binciri, ajo’.

marc
marc
1 mese fa

ai politici corrotti e giocatori corrotti, aggiungi pure presidenti corrotti, non dimenticare che lo stesso vigorito è finito in carcere nel 2009 su arresto avvento ad opera della gdf, nell’inchiesta sulle pale eoliche. da che pulpito giungono le critiche e i sospetti. in sardo si dice “sa bagassa narara bagassa ai satrasa

Claud
Claud
1 mese fa

Il Cagliari non è squadra che sa gestire per novanta minuti la partita. Semplici la imposterà come fatto ultimamente e cioè prima non prenderle con possibilità di attacco quando ci sarà l’occasione..

CASTEDDAIU
CASTEDDAIU
1 mese fa

In caso di sconfitta la Fiorentina rischierebbe solo se il Benevento vincesse a Bergamo, altrimenti sarebbe salva matematicamente. Chi deve assolutamente evitare una sconfitta è il Cagliari, perchè il traguardo è tutt’altro che raggiunto. La Fiorentina giocherà con la mente sgombra, sta attraversando un ottimo periodo di forma e non farà regali, ma anche il Cagliari delle ultime uscite sta dimostrando di essere forte e di potersela giocare con tutte, quindi massima concentrazione! Forza Cagliari

Emiliano
Emiliano
1 mese fa
Reply to  CASTEDDAIU

LA FIORENTINA IN UN OTTIMO PERIODO DI FORMA?????…VAI A RIVENDERE ILA PARTITA CON IL BOLOGNA….E CON LA STESSA LAZIO SE NELLA PRIMA MEZZ’ORA PERDEVA 3 A 1…NESSUNO POTEVA DIRE NULLA…POI NEL SECONDO TEMPO HA INDUBBIAMENTE MERITATO….MA ANCHE LA LAZIO NON È CHE STA IN FORMA….BASTA RIVEDERE LAZIO-GENOA…

CASTEDDAIU
CASTEDDAIU
1 mese fa
Reply to  Emiliano

Allora spero di aver visto male io, così vinciamo facile e chiudiamo il discorso salvezza!

Fabrizio
Fabrizio
1 mese fa
Reply to  CASTEDDAIU

A centrocampo, poi, deve essere confermato Deiola, contro il Benevento ritengo abbia fornito una più che buona prestazione .
Forza Cagliari Sempre!

CASTEDDAIU
CASTEDDAIU
1 mese fa
Reply to  Fabrizio

Certo, però coi ravioli non so se vada bene il cannonau perchè c’è la ricotta!

Fabrizio
Fabrizio
1 mese fa
Reply to  CASTEDDAIU

Direi di più,avremmo dovuto chiudere la partita prima del pareggio di Lapadula.
Bravo, Semplici !
Forza Cagliari Sempre!

CASTEDDAIU
CASTEDDAIU
1 mese fa
Reply to  Fabrizio

Non è stato possibile perchè i ravioli si sono aperti mentre cuocevano!

Adriano
Adriano
1 mese fa
Reply to  CASTEDDAIU

Evidentemente fai confusione perché, se parli di cannonau riferisciti a is culurgionis e non ai ravioli. Ma poi in centro Sardegna li fanno con patate. A quale tipo ti riferisci?

CASTEDDAIU
CASTEDDAIU
1 mese fa
Reply to  Adriano

Adriano forse non hai capito bene, sto rispondendo ad un certo Fabrizio che ai commenti risponde aglio per cipolla ed io sto facendo altrettanto con lui, leggi bene dall’inizio e capirai meglio.

Kyann
Kyann
1 mese fa

Pari annunciato, non come quello per l’Unicef tra Oronzo Cana’ e Picchio de Sisti, ma reale perché 1 punto a testa salva la Fiorentina e il Cagliari al 99% (il Benevento a Bergamo non ha speranza).

Adriano
Adriano
1 mese fa
Reply to  Kyann

Se il Benevento perde si devono salvare sia Fiorentina che Cagliari. Credo che i viola si possano rilassare, il Cagliari no. Si va per la vittoria, niente biscotto. Ajo’

Foxtrot
Foxtrot
1 mese fa
Reply to  Kyann

Ti ricordo che dopo il Benevento ospiterà il Crotone, noi a San Siro contro il Milan, e se questi strappano un punto a Bergamo siamo ad un punto o addirittura appaiati se perdiamo in casa. Meglio battere il ferro finché e’ caldo, battiamo la Fiorentina e chiudiamo la pratica salvezza per evitare sorprese. Oggi tra l’altro mi aspetto qualche grave torto arbitrale contro di noi per dimostrare che il sistema non ci aiuta.

Adriano
Adriano
1 mese fa
Reply to  Foxtrot

👍👍👍

Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "peccato che perdemo 4-2"

Gigi Riva

Ultimo commento: "Quel 12 aprile 1970 avevo compiuto 14 anni da una settimana e lo ricordo ancora perchè è uno di quei giorni che non puoi dimenticare. Fu la..."

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "Cavallo ha sudato la maglia più di Cammarata... costando 1/25"
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "Poesia applicata al calcio ...grazie Enzo"
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Nel '67 avevo nove anni, ma ricordo quando la formazione iniziava con: Colombo, Martiradonna, Tiddia ... ('64)"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Esclusive