Resta in contatto

News

Serie A. Genoa, Spezia, Benevento e Torino pareggiano: ma ora il Cagliari è in rimonta

1-1 al Picco tra i liguri e la capolista Inter, un punto anche per i sanniti a Marassi e per i granata in casa del Bologna

Sei le gare in contemporanea, compresa Udinese-Cagliari, terminata 0-1, per la trentaduesima giornata della Serie A. Ecco come si sono sviluppate e concluse:

SPEZIA-INTER 1-1. Al Picco la gara si accende con la marcatura al 12’ di Farias con destro dal limite, complice l’uscita errata di Handanovic, che sbaglia completamente il tempo dell’intervento, mancando il pallone. La capolista si riversa in area avversaria, sfiorando il pareggio con Martinez al 24’ e Barella al 38’ su sponda di Lukaku, poi lo trovano un minuto dopo, quando Hakimi mette in mezzo un pallone che Perisic spinge in rete, a porta sguarnita, al secondo tentativo, dopo l’opposizione di Ferrer. Al 4’ del secondo tempo Provedel blocca col brivido un pallone calciato con un destro secco, da Martinez. Lukaku punta la porta al 23’ ma Provedel si oppone due volte e evita il raddoppio. 31’: punizione di Sanchez con pallone per Skriniar scivolata ma contrastato da Terzi, il portiere di casa evita la rete con grande  reattività bloccando sulla linea la palla, nonostante sia con il corpo dentro la porta. Al 35’ palo di Martinez. Attacca in modo forsennato l’Inter, che si vede annullato dal Var il 2-1 di Lukau al 40’. Due minuti dopo gol annullato anche a Lautaro.

JUVENTUS-PARMA 3-1. 8’: palla da Dybala e Ronaldo, Colombi salva la sua porta sul piatto destro calciato dal portoghese. 11’: Pellè stacca di testa sul corner e colpisce, il pallone esce di poco sfiorando il palo a Buffon battuto. Nulla può il portiere al 25’ sulla siglatura di Brugman sul tiro forte e angolato ad aggirare la barriera punizione, battuto su punizione. Dybala sfiora l’1-1 al 28’, mentre al 36’ Bonucci in torsione sfiora il palo. Cuadrado viene murato al 42’, ma un minuto ecco l’1-1 con Alex Sandro che stoppa e calcia battendo Colombi. Che al 2’ della ripresa subisce ancora la rete, ancora con Alex Sandro, grazie ad un traversone che ha tagliato tutta l’area e va in rete. Dopo chance non sfruttata da Grassi al 14’. Cinque minuti dopo sfortunato Grassi, che sul colpo di testa, trova Arthur appostato sulla linea riesce a respingere salvando un gol fatto. Nove minuti dopo colpo di testa vincente di De Ligt e bianconeri avanti 3-1. Che al 34’ non diventa 4-1 solo per la parata di Colombi col piede.  Infine, 49’, per poco non arriva l’autogol sul tiro di Laurini.

CROTONE-SAMPDORIA 0-1. Al 3’ Candreva di testa, sfiora la rete. Al 16’ anche Jankto vicino alla marcatura, come Quagliarella al 38’. 47’: contatto Messias-Colley, per l’arbitro Paterna di Teramo in campo e al Var dove c’è il collega Doveri di Roma, è tutto regolare.  Dopo 8’ della ripresa vantaggio ospite firmato Quagliarella in spaccata, dopo l’errore di Luperto che si fa rubare palla da Gabbiadini, il quale serve un assist sul secondo palo al compagno di squadra. Stop col destro e tiro in diagonale al 17’ di Quagliarella, Cordaz salva lo 0-2, come fa al 26’  sul sinistro del campano dopo aver scambiato palla con Gabbiadini. 33’: Reca serve Zanellato, che fa partire un destro da fuori area, palla poco sopra la traversa di Audero. Calabresi ad un passo dall’1-1, che non arriva neanche al 43’ per il salvataggio di Audero su Simy. Infine, 48’, Candreva si divora il 3-1.

BOLOGNA-TORINO 1-1. Molto equilibrio in avvio, poi al 24 Belotti va ad un passo dallo 0-1, che diventa 1-0, quando Barrow sblocca l’incontro grazie ad un errore di Milinkovic-Savic. Sotto i granata spingono ma a fine primo tempo sono sotto di un gol. 3’ del secondo tempo, il Var giudica regolare l’intervento con la mano di Soumaoro, due minuti dopo Skorupski nega il pari a Zaza. Al 15’  Mandragora supera Skorupski con un destro spettacolare e poco dopo (18’) sfiora il raddoppio sul passaggio di Zaza.  Gioca meglio il Torino, con Mihajlovic furioso con i suoi.

GENOA-BENEVENTO 2-2. Vantaggio sannita al 5’ con Viola, che batte Perin dopo un rigore concesso per un netto fallo di Radovanovic su Lapadula. La reazione dei padroni di casa produce subito pressing e il pareggio (11’) con Pandev, che insacca il pallone con un sinistro sul passaggio di Strootman sul grave errore di Barba.  Quattro minuti dopo grande giocata di Viola, che salta Strootman con un tunnel e servire in profondità Lapadula; altrettanto bravo a segnare con un sinistro che lascia immobile Perin. 22’: Pandev aggancia un pallone e poi batte  Montipò con il sinistro con un diagonale rasoterra. Al 26’ destro in diagonale di Biraghi, liguri ad un passo dal 3-2, così come al 31’  quando Destro sbaglia l’ultimo tocco permettendo al portiere ospite di uscire e contrastarlo, sventando una clamorosa  occasione.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "A questo punto bisognerebbe capire quanto vale il cagliari… fare una colletta e sbattere fuori i CONTINENTALI, presidente ,ds e giocatori che non..."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Se non si hanno giocatori di valore, può arrivare a che il più bravo degli allenatori ma non si possono avere prospettive di risalire in serie A...."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News