Resta in contatto

Rubriche

Cagliari-Parma: cuore Marin, Pereiro valore aggiunto

La gara della Sardegna Arena tra Cagliari e Parma è appena terminata: queste le pagelle rossoblù di calciocasteddu.it

VICARIO 7

Non arriva sul mancino di Pezzella, può poco pure nelle successive segnature. Per il resto della gara compie interventi solo sporadicamente. Salva il risultato oltre il 90°, con una parata che potrebbe cambiare la stagione del Cagliari.

RUGANI 5

Kucka gli sbuca alle spalle per il raddoppio, si fa saltare da Man sul terzo gol. Brutta serata.

GODÍN 5,5

Ha le sue responsabilità sul secondo gol, perché non legge in anticipo l’intervento su Cornelius.

CARBONI 7

Buona copertura su Grassi in avvio, recapita a Pavoletti il pallone dell’1-2. Sfodera buona personalità. La sua commozione al fischio finale è un bellissimo momento.

ZAPPA 5

Nández a sinistra per fargli spazio, in realtà non sale mai a sostegno come dovrebbe.

MARIN 7,5

Tenta il destro teso dalla lunga distanza, perde palla ma è lesto a riprenderla. Rabbioso ed elettrico, segna al 65° un gol meritatissimo.

DUNCAN 5,5

Perde palla in posizione centrale, un mancino largo in chiusura di tempo. Giallo in avvio di ripresa, il più opaco in mediana.

NAINGGOLAN 7,5

Potrebbe tirare e preferisce scaricare sul compagno, quando non dovrebbe forza la conclusione. Ottima percussione sulla fascia (52°), cresce d’intensità e si vede, pure da crossatore. Finalmente, Radja!

NÁNDEZ 6,5

Sacrificato sulla corsia mancina, calcia alto (13°). Sempre pronto a farsi valere, da una parte e dall’altra. Torna a destra con l’uscita di Zappa.

PAVOLETTI 6

Inzuccata vincente che riapre il match, ci riprova in altre occasioni senza la stessa precisione.

JOÃO PEDRO 6

La primissima impressione è che abbia il giusto approccio, ma poi non si è visto praticamente mai. Merita la sufficienza per il toccante gesto finale, consolando l’avversario Kurtic in lacrime.

LYKOGIANNIS (Dal 58°, per Zappa) 5,5

Si presenta con un piazzato fuori misura, dà una mano nella seconda caldissima metà del secondo tempo.

PEREIRO (Dal 64°, per Rugani) 7,5

Un suggerimento fuori misura sarebbe il succo della sua prestazione. Ma poi pennella al 91° un mancino meraviglioso e serve a Cerri il pallone del 4-3!

SIMEONE (Dal 64°, per Duncan) 5

Non si è mai visto.

CERRI (Dall’87°, per Nández) 6,5

Realizza il 4-3 di testa, sequel dell’incredibile serata che visse contro la Sampdoria.

SEMPLICI 6,5

Pure oggi, il Cagliari si è scosso solo dopo aver preso schiaffi per primo. La rabbiosa reazione, quasi ai limiti dell’insostenibilità, frutta però una rimonta clamorosa. In alcuni momenti, quelli della disperazione, ha messo tutti gli attaccanti in panchina, Sottil a parte, e due sono andati a segno. Pazzia inevitabile, ma anche lui ha tentato il tutto per tutto. E di questo gliene va dato atto.

171 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
171 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche