Resta in contatto

Il muro del Tifoso

Difesa ballerina, continuare con lo schieramento a tre o ritornare a quattro?

Difesa ballerina, continuare con lo schieramento a tre o ritornare a quattro?

L’inaffidabilità di Klavan è un dato oggettivo e con Ceppitelli ancora da recuperare il mister sarà chiamato a una decisione per niente scontata

La difesa del Cagliari fa acqua da tutte le parti e non certo da poco tempo. La linea a quattro ha sofferto con Di Francesco, ma il passaggio a tre proseguito anche da Semplici non ha portato a risultati molto migliori. Ecco quindi che con la prolungata assenza di Ceppitelli si aprono gli interrogativi, perché Klavan ha deluso e dietro di lui restano i giovani Walukiewicz e Carboni, con l’opzione Calabresi che ha giocato 3 minuti dal suo arrivo a gennaio.

L’Inter è una corazzata e il momento rossoblù è delicatissimo. Ecco perché il passaggio a quattro dietro non è un’opzione così remota, potendo proporre la coppia centrale formata da Godin e Rugani, mentre sulle fasce i candidati principali restano Lykogiannis e Zappa, favorito dalla possibile indisponibilità di Nandez, non ancora recuperato. Inoltre sullo sfondo ci sono le alternative di Tripaldelli, Asamoah e Calabresi, con quest’ultimo a suo agio anche sulle corsie laterali.

Nel muro di oggi vi chiediamo: giusto dare continuità alla difesa a tre o viste le circostanze il passaggio a quattro è auspicabile? A voi la parola nei commenti!

29 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
29 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Il muro del Tifoso