Resta in contatto

Settore Giovanile

Primavera 1, il Cagliari crea e sfiora il gol ma perde 1-0 in casa del Milan

Determinanti gli errori davanti alla porta rossonera dei rossoblù freddati nella ripresa da N’Gbesso appena entrato in campo

MILAN (4-3-3): Jungdal; Coubis, Micheli, Obaretin, Oddi; Frigerio, Brambilla, Mionic (15’ st Di Gesù); El Hilali (30’ st Saco), Nasti (1’ st Robotti), Roback (18’ st N’Gbesso). A Disp.: Moleri, Psefits, Tahar, Filì, Cretti, Tolomello. All.: Giunti

CAGLIARI (4-2-3-1): Ciocci; Boccia, Palomba (34’ st Zallu), Cusumano (40’ st Iovu), Michelotti; Conti jr, Kourfalidis; Desogus (32’ st Kouda), Delpupo, Tramoni (32’ st Cavuoti); Contini. A disp.: D’Aniello, Piga, Iovu, Sulis, Schirru, Sangowski. All.: Agostini

ARBITRO: Carrione di Caserta

RETI: 19’ st N’Gbesso

AMMONITI: Brambilla

Si ferma al Vismara la rincorsa del Cagliari verso le parti nobili della classifica. A vincere una gara, che i sardi hanno spesso condotto come gioco e azioni portate verso la porta avversaria, il Milan impostosi 1-0. Tre giorni dopo la beffa in Coppa Italia con l’Hellas Verona, altra battuta d’arresto immeritata per quanto si è visto sul terreno di gioco.

SCONTRO DIRETTO CON VISTA SUI PLAY-OFF. Rossoblù subito pericolosi al 4’ con Tramoni, che però si vede respingere la sfera in corner da Jungdal. Bella partenza degli isolani, che ci riprovano al 7’ con Del Pupo che salta Obaretin ma trova la deviazione all’ultimo istante di Coubis, Michelotti al 12’ e soprattutto Contini (13’) che si vede deviare dal portiere di casa una bella conclusione. Doppia chance per i rossoneri al 17’ e al 19’, in entrambi i casi con El Hilali che prima manda il pallone fuori non di molto, poi vede la battuta parata da Ciocci. Al 25’ gol annullato a Roback, per fallo in attacco commesso da El Hilali. Che alla mezzora è chiuso da Boccia in ripiegamento difensivo. Del Pupo si rende pericoloso al 33’col mancino, Palla di poco out e risultato che non cambia. Soluzione personale di Contini (39’) ma Coubis non si fa trovare impreparato e l’azione offensiva sarda, sfuma. Abbastanza egoista al 44’ Del Pupo, che manda il pallone sull’esterno della rete, quando invece poteva servire Contini piazzato in ottima posizione, per battere a rete. L’arbitro Carrione di Caserta manda le due compagini all’intervallo, senza riposo.

Al 3’ della ripresa Del Pupo imbecca Contini, il quale fa partire un tiro, che però non crea pericoli alla squadra milanese. Nulla da fare neanche per Desogus al 6’. Continua a fare la gara la squadra di isolana, stando attenta a non lasciare varchi al Milan, nel tentativo di colpire. Giunti prova a scuotere i suoi con una serie di cambi, tra i quali c’è Di Gesù, autore del gol della vittoria all’andata ad Assemini. A siglare, al primo pallone toccato (19’)  segna  N’Gbesso, con un destro che fulmina Ciocci, sulla bella giocata da parte di El Hilali. La squadra meneghina capitalizza al meglio la situazione, siglando in una delle rare azioni verso la porta avversaria. Agostini reagisce allo svantaggio, facendo entrare al 32’ Kouda al posto di Desogus e Cavuoti per Tramoni, affidandosi dunque alla vivacità dei due esterni per ottenere almeno il pareggio.

Molto attivo N’Gbesso, il quale al 34’ cerca senza ottenerlo, il gol, del raddoppio. Il Cagliari è meno brillante, segno di aver accusato lo svantaggio come dimostrano i due angoli di fila concessi ai rossoneri. Fiammata improvvisa su punizione di Conti jr (40’) ma il destro a giro va fuori di poco.  Chance pareggio non concretizzata. Altro piazzata del nipote e figlio d’arte al 43’, stavolta per la spizzata di Del Pupo palla sul fondo. Agostini fa entrare anche Iovu e lo mette a fare l’attaccante aggiunto. Purtroppo però il risultato non viene riequilibrato. Al 48′ traversa piena di N’ Gbesso.

LE PAROLE DI AGOSTINI. “Siamo partiti molto bene, gestendo i ritmi e portandoci avanti con grande coraggio. Le occasioni le abbiamo create nella prima parte e anche in chiusura di primo tempo grazie ai nostri elementi offensivi che hanno qualità e rapidità. Purtroppo, come spesso ci capita, non siamo stati concreti e abbiamo sempre bisogno di molte opportunità per capitalizzare. Nella ripresa siamo stati sicuramente meno brillanti, probabilmente i tanti impegni ravvicinati di queste settimane si sono fatti sentire, dopo lo svantaggio non siamo riusciti a riprendere il filo a differenza di altre volte in gare così tirate. La sosta?  Sicuramente arriva al momento giusto, ci sarà la possibilità di respirare e soprattutto di lavorare sul campo a livello atletico ma anche tattico, cosa che è difficile per tutti quando devi giocare ogni tre giorni. Stiamo cercando di attingere da tutta la rosa, in base alla condizione di ciascuno e al piano partita che si prepara di volta in volta. Tutti stanno avendo spazio e così sarà sempre, ricordando che ognuno deve meritarsi le proprie chance e ci sta che qualcuno sia più avanti di altri”.

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Campionato di serie B (vergognatevi) Ediz. 2022-23 - Portieri:BraccioFerro-Bruto-Pluto-Olivio..."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "ai sapientoni del calcio teorico indichiamo i seguenti dati reali: Cerri anni 26 presenze fra A e B 190 con 35 goal... Brunori anni 28 presenze fra..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Settore Giovanile