Resta in contatto

Settore Giovanile

Coppa Italia Primavera. Beffa finale per il Cagliari: l’Hellas Verona vince 1-0 al 122′!

I rossoblù hanno il torto di non aver concretizzato le occasioni avute ma la rete all’overtime di Kolind-Jorgensen è una mazzata immeritata

CAGLIARI (4-2-3-1): D’Aniello; Zallu (21’ st Piga), Michelotti, Boccia, Cusumano (1’ pts Palomba); Desogus (21’ st Korfalidis), Cavuoti (38’ ST Sangowski); Contini; Kouda, Luvumbo (10’ st Tramoni). A disp.: Ciocci, Fusco, Iovu, Sulis, Guadagnoli, Delpupo. All.: Agostini

HELLAS VERONA (3-5-2): Aznar; Berardi, Amione, Coppola; Astrologo, Calabrese, Pierobon, Turra (16’ st Squarzoni), Cancellieri (32’ st Bertini); Yeboah (14’ st Bragantini), Jocic (22’ st Kolind-Jorgensen). A disp.: Ogliani, Fornari, Bracelli, Ilie, Diay, Florio. All.: Corrent

ARBITRO: Garofalo di Torre del Greco

RETI: 17’ sts Kolind-Jorgensen

AMMONITI: Tramoni

Davanti al presidente Giulini, al dg Passetti, con accanto il ds Capozucca e il rientrante nella Primavera Carta, raggiunti a fine primo tempo da mister Semplici, il Cagliari viene eliminato ai quarti di finale della Coppa Italia, in modo beffardo dall’Hellas Verona.

DENTRO O FUORI PER LA STORIA.  Out Agostini e Masala (quest’ultimo da tempo) l’avvio vede il primo tentativo ospite, con tiro strozzato al 4’ da parte di Cancellieri.  Aznar, evita il gol a Luvumbo (su passaggio di Desogius) tre minuti dopo. Aggressività in campo da parte di entrambe, con il portiere dei veneti che anticipa Kouda al 10’. Col passare dei minuti crescono, attraverso belle manovre, i rossoblù, i quali vanno ancora al tiro (12’) con la girata di poco fuori, su imbeccata di Contini, da parte di Desogus. Contesa piacevole in quel di Asseminello, con agonismo, intensità e gioco a viso aperto. D’Aniello deve intervenire al 21’ su Cancellieri, che lo aveva impegnato dopo aver eluso Michelotti. Si fa vedere (23’) anche Desogius, ma il risultato non si sblocca. 25’: gran palla di Contini per la zuccata di Kouda, 1-0 isolano sfiorato. Altra girata di Cancellieri al minuto 29’, sfera out. Battaglia prima della fine del primo tempo con Kouda al tiro al 39’, ottimo intervento difensivo su Jocic, di Zallu (42’) parata di Azanar al 44’su Desogus e squadre all’intervallo senza recupero.

Stessi uomini per parte al rientro in campo e nessun cambio da parte dei due tecnici. I padroni di casa ad un passo dal gol al 2’, sulla punizione di Cavuoti che Pierobon tocca nel tentativo di allontanare il pallone, e per poco non inganna il proprio estremo difensore, il quale vola a togliere il pallone destinato a superarlo da parte di Michelotti al 5’.  Cinque minuti dopo finisce la gara di Luvumbo, sostituito da Tramoni. 11’: sinistro di Cancellieri, D’Anielo spedisce il pallone in corner. Aumenta il ritmo delle due compagini nel tentativo di sbloccare il risultato, che quasi Desogus centra al 14’. Si combatte in pochi metri in mezzo al campo,  21’: dentro anche  Koufalidis e Piga, che al prendono il posto di Desogus e Zallu. Qualche secondo dopo Aznar interviene sulla conclusione di Cavuoti su innesco di Contini. Che giocata (29’) di Tramoni, Aznar devia e poi si supera evitando la rete isolana su Kouda. Dall’altra parte (31’) D’Aniello si oppone a Squarzoni, Destro di Contini al 33’. Aumenta la pressione l’undici di Agostini, che vuole evitare di trascinare la partita oltre i due tempi regolamentari. Contini sfiora con un gran tiro, la rete al 42’. Miracolo di D’Aniello al 47’ su Yeboah. L’arbitro Garofalo di Torre del Greco, dopo 2’ di recupero, ferma per un attimo la sfida. Lo 0-0 resiste ancora.

SUPPLEMENTARI.  Ci mancava anche un ulteriore minutaggio per le squadre già alle prese con una stagione abbastanza pesante tra gare a ridosso l’una dall’altra e stop obbligato per lockdown.  Al 6’ Bertini sfiora la marcatura, al 9’ clamorosa chance sui piedi di Contini, che grazia l’Hellas. 5’ della ripresa: annullato un gol per fuorigioco a Sagowski. Si cerca di forzare da entrambe le parti, alla ricerca della rete della qualificazione evitando la lotteria dei tiri dagli undici metri.  Tre minuti dopo il palo e il portiere ospite dicono no alla rete di  Tramoni. 11′: doppio miracolo di Aznar: prima sul colpo di testa di Contini, poi sul destro del rossoblù servito da Michelotti. Incredibile gol di Kolind-Jorgensen, al 17′, che fulmina un incolpevole D’Aniello.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
angelo
angelo
26 giorni fa

Bravo Mister stai facendo un ottimo lavoro con i tuoi ragazzi. Le sconfitte ci possono stare, da queste si deve ripartire per correggere gli errori se ci sono stati. Sabato ho visto una grande squadra che ha disintegrato la juve ,gioco ,intensità, determinazione. Pensiamo al prossimo appuntamento e a risalire la classifica in campionato, possiamo giocarcela con tutte le altre squadre, e soprattutto a far crescere bene questi ragazzi che sono il futuro.

Lorenzo
Lorenzo
27 giorni fa

Ancora un ottima prestazione di Koufalidis e di Tramoni. Bravi 👏 Cagliari sfortunato che non riesce a vincere una partita che sembrava già sua 🟥🟦

Rossoblu6970
Rossoblu6970
27 giorni fa

Una vergogna oscena quello che ha fatto il Sassuolo negli ultimi 5 minuti con il Torino

ALESSANDRO SCHINDLER
ALESSANDRO SCHINDLER
27 giorni fa

Ano inparato dalla 1 squadra di EDF CHE I PUNTI SI PERDONO AL LULTIMO ISTANTE -[ERA DA VINCERE]

Giorgio Loddo
27 giorni fa

se non si fa goal e inutile rammaricarsi il verona ha segnato giusto che passino loro, il cagliari si specchia troppo sia la primavera che la prima squadra

Marco
Marco
27 giorni fa

Ago dovresti insegnare ai mocciosi di giocare da squadra non si può perdere così e ognuno gioca per conto suo non sanno crossare per carità

Aenigma
Aenigma
27 giorni fa

che sfiga però…. cioè mi immagino Giulini, mischinu, fa di tutto e non raccoglie niente. Che peccato, ma veramente, proprio una beffa…

Sandr5o7
Sandr5o7
27 giorni fa

Presente BASSETTI?
SCONFITTA SICURA.
COMUNQUE CHE SIA PRIMA O SECONDA SQUADRA ANDATE A FARVI BENEDIRE…PERCHÉ LA ZONA CESARINI CI FA UN BAFFO.

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "e quando e' tornato da avversario si e' commosso e al secondo tempo il tecnico del toro l ha sostituito ricordo molto bene..."

Gigi Riva

Ultimo commento: "Cagliari per sempre!!! Riva un eroe,come gli eroi della mitologia!!"
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Fu allenatore forse nel mio momento migliore, la passione per il Cagliari me la trasmise Gigi Riva, ma quando Mario Tiddia ne divenne l’allenatore,..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Un fuoriclasse VERO. Grande anche dal punto di vista umano, amato in tutte le piazze in cui ha giocato. Se solo fosse arrivato prima al Cagliari."

Radja, una storia di vita che sembra un film

Ultimo commento: "Nainggolan non arrenderti, data la classifica, coi tuoi compagni. In campo puoi spaziare come vuoi ed inventare l'impossibile. Samp.' docet.'Col tuo..."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da Settore Giovanile