Resta in contatto

News

Coronavirus, ufficiale: Sardegna da domani in zona arancione. I dati aggiornati su nuovi positivi e decessi

Furia del presidente della Regione Solinas: “Tuteleremo le ragioni in altre sedi”. La situazione in tutta Italia

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, ha firmato due nuove ordinanze che andranno in vigore a partire da domani, domenica 24 gennaio. Passa in area arancione la Regione Sardegna. Nell’Isola, scende a 0.95 l’Rt puntuale ma è tra le regioni a rischio alto secondo i parametri più restrittivi dell’ultimo Dpcm, secondo quanto emerge nella bozza de monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute con dati al 20 gennaio relativi alla settimana dall’11 al 17 gennaio. La Regione Lombardia in seguito alla relazione tecnica dell’ISS passa da area rossa ad area arancione.

SOLINAS ATTACCA. “Ci tuteleremo le ragioni della Sardegna in altre sedi”. Così il governatore della Sardegna Christian Solinas, sull’inserimento dell’isola in zona arancione come riportato dall’Ansa.  “È un paradosso, siamo qui a inaugurare un nuovo reparto di terapia intensiva con 30 posti e altri 14 ce ne saranno disponibili tra qualche giorno al Binaghi. Questo mentre il ministero ha preso una decisione per superamento percentuale dei ricoveri” A sostegno delle dichiarazioni del presidente Solinas ci sono anche le parole dell’assessore regionale della Sanità Mario Niedduessore , che ribadisce: “È una decisione che non ci aspettavamo, tutto questo è davvero poco comprensibile”.

I DATI DI OGGI. Sono 36.876 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 191 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 550.085 tamponi per un incremento complessivo di 2.649 test rispetto a ieri, per un tasso di positività pari al 7,2% (ieri era al 6%). Si registrano 10 decessi (946 in tutto). Sono invece 457 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi e 46 in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.520. I guariti sono complessivamente 18.459 (+167), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell’Isola sono attualmente 448. Sul territorio, dei 36.876 casi positivi complessivamente accertati, 8.467 (+36) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.111 (+21) nel Sud Sardegna, 2.994 (+17) a Oristano, 7.407 (+44) a Nuoro, 11.897 (+73) a Sassari.

LA SITUAZIONE AGGIORNATA IN ITALIA. Rimangono stabili i nuovi contagi da Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore, ma si abbassa il tasso di positività per il maggior numero di tamponi effettuati. Sono 13.331 le persone risultate positive nell’ultima giornata, contro le 13.633 di ieri, a fronte di oltre 286mila test effettuati. Il tasso di positività cala quindi dal 5,1% di ieri al 4,6% di oggi. In leggero aumento il numero di vittime giornaliere: sono 488 le persone che hanno perso la vita nelle ultime 24 ore, contro le 472 di ieri, con il totale che supera quota 85mila dall’inizio della pandemia.

Nelle ultime 24 ore sono 16.062 le persone guarite e dimesse. Un numero che fa scendere, per la prima volta da settimane, quello di coloro che sono attualmente positivi: oggi sono 498.834, 3.219 in meno rispetto a ieri. Di conseguenza si allenta leggermente anche la pressione sulle strutture ospedaliere: sono 2.386 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, in calo di 4 nel saldo tra entrate e uscite rispetto a ieri. Nei reparti ordinari sono invece ricoverati 21.403 pazienti, in calo di 288 unità rispetto a venerdì.

Sono sette le regioni che hanno più di mille nuovi casi di Covid registrati nelle ultime 24 ore ed è ancora la Lombardia a far segnare l’incremento più alto, con 1.535 casi individuati. Seguono l’Emilia Romagna (1.310), il Lazio (1.297), la Sicilia (1.158), la Campania (1.150), il Veneto (1.030) e la Puglia (1.023).

13 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Giambattista Lampis
3 mesi fa

Solinas dichiara che sta inaugurando un nuovo reparto di terapia intensiva con altri 30 posti disponibili, posti che tutt’oggi non ci sono e pertanto non possibile conteggiarli, con quelli a disposizione sino ad oggi supera anche se di un solo punto la soglia del 30%, in più ci sono dei focolai nelle residenze per anziani, lui essendo responsabile della Sanità Regionale avrebbe dovuto in quest’anno trascorso creare prima i posti di terapia intensiva, nonchè organizzare nelle residenze per

Giambattista Lampis
3 mesi fa
Reply to  Granese

anziani quei controlli preventivi, che avrebbero bloccato sul nascere i focolai, non l’ha fatto perchè è incapace ad amministrare, ora con le chiacchiere colpevolizza il Governo Nazionale per le chiusure, scaricando su questo quello che una conseguenza delle le sue incapacità. Noto nei commenti che qualcuno ci casca, solo per faziosità politica, in verità quando si elegge un presidente di regione si dovrebbe pretendere che il proprio schieramento presenti persone competenti e capaci, a livello

Giambattista Lampis
3 mesi fa
Reply to  Granese

regionale conta poco il colore politico, se uno è capace che sia di destra di sinistra non ci cambia la vita, conta la serietà e la volontà a risolvere le problematiche, cosa diversa è a livello nazionale. La mia speranza è che gli abitanti di questa isola inizino a capire questo concetto, uno capace, serio competente e responsabile fa il bene di tutti ed ottiene benefici per tutti, solo così la qualità della vita in Sardegna può migliorare, altrimenti come succede da una vita rimaniamo indietro

Ninja00
Ninja00
3 mesi fa
Reply to  Granese

purtroppo hai ragione
aggiungi che in pochi rispettano le regole e nessuno le fa rispettare

Francesco Vargiu
3 mesi fa

Ricapitolando: cosa si può fare?🤔🙄

Giambattista Lampis
3 mesi fa
Reply to  Franck

Frank stare in casa che è meglio, sino a che non si fa il vaccino, uscire solo per le cose indispensabili, se si deve fare un po’ di moto lo si fa in solitario stando attenti al distanziamento. Se poi si deve andare a lavorare si devono prendere tutte le precauzioni del caso, agendo sempre con buon senso, rispettando le norma igieniche e naturalmente il distanziamento.

Francesco Vargiu
3 mesi fa
Reply to  Granese

Ho chiaro cosa si dovrebbe fare in questa pandemia😉il mio post, è per sottolineare il titolone dell’ articolo,che dice:ecco cosa si può fare,ma non viene specificTo nell articolo🙄😉

Francesco Vargiu
3 mesi fa
Reply to  Franck

Specificato

tonirossoblu
tonirossoblu
3 mesi fa

Governo centrale, politici irresponsabili

Santos
Santos
3 mesi fa

Bravo Solinas facci rispettare, è incomprensibile che siamo equiparati a regioni che hanno più di mille positivi covid in più ogni giorno.
La Sardegna ha il 15 per cento di contagiati rispetto a Lombardia, Veneto, Sicilia, Emilia Piemonte e Campania.

Giambattista Lampis
3 mesi fa
Reply to  Santos

Santos ti ha risposto Alessandro, la Lombardia ha circa 10 milioni di abitanti e attualmente circa 52 mila malati covid, la Sardegna circa 1,6 milioni di abitanti e attualmente circa 17 mila malati covid, vedi che da un conto matematico il tuo Solinas, non ha ragione ad essere definito bravo, ma ragionevolmente pessimo. Se tu ti svestissi dalla tua faziosità politica, vedresti veramente come stanno le cose, avresti la cura di informati e non passare per uno che non sa leggere i dati.

Alessandro
Alessandro
3 mesi fa
Reply to  Santos

Bel paragone, fai il rapporto con la Lombardia che ha quasi 10 volte gli abitanti della Sardegna….controlla pure le altre da te va

Carlo
Carlo
3 mesi fa

Zona Arancione, “ecco cosa si puo’ fare”..ma vi e’ rimasto nelle intenzionidel titolo!

Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Stupido? Che sciocchezza! Tiddia, che si era diplomato al liceo classico, era un uomo intelligente e perspicace. Restó ad allenare quasi sempre in..."
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "I fratelli Orrù, i migliori in assoluto!"
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Gianfranco è un grande uomo oltre che un grande campione, umile onesto e corretto, non è facile incontrare persone di elevata fama che abbiano..."

Gigi Riva

Ultimo commento: "La storia di Gigi Riva e di quel grande Cagliari con tutti gli altri campioni è talmente bella da sembrare inventata. E giustamente è diventata..."

Radja, una storia di vita che sembra un film

Ultimo commento: "Sei un uomo prima di un giocatore ..per sei sempre stato grande e quando sei andato via dalla squadra mi si e spezzato qualcosa sei un grande ...vai..."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da News