Resta in contatto

News

Anticipo Serie A: il Genoa supera 2-0 il Bologna, continua la risalita e inguaia gli emiliani

Una rete di Zajc a fine primo tempo e una dell’ex Destro dopo 10′ della ripresa regala la vittoria alla squadra di Ballardini nel secondo anticipo della giornata numero 17

Seconda vittoria casalinga, la prima della gestione Ballardini, per il Genoa, che non piazzava a Marassi i tre punti, dal 4-1 sul Crotone con Maran in panchina, nella prima giornata.

VIETATO LASCIARE PUNTI SUL CAMPO. Avvio di marca rossoblù ligure, con l’ex Destro che impegna Da Costa alla parata a terra, dopo appena 1’. Il portiere ospite si oppone con i pugni al 10’, stavolta sull’ottima palla calciata in modo mancino da Criscito. Tuttavia c’è molto equilibrio a centrocampo, con i padroni di casa e gli avversari che pensano prima a non subire che a fare male, fino al 43’ quando Zajc aggancia palla a rimorchio e supera Da Costa dopo una ribattuta che aveva detto no al tentativo di Zappacosta. Gran merito va dato a Shomurodov, che ha fatto partire l’azione. Niente recupero per l’arbitro romano Doveri, che si avvale al VAR della consulenza del concittadino Mariani.

Nel secondo tempo i liguri obbligano i felsinei a fare un possesso palla complicato, cercando il guizzo per allungare, cosa che accade al 10’, per il brutto errore di Schouten, che perde palla al limite dell’area e regala a Destro, la ghiotta occasione di raddoppiare senza problemi. In precedenza una doppia chance non concretizzata dai genoani, prima al 4’ quando Palacio fa partire un bel destro che va alto sopra la traversa quindi Bani (7’) manda di poco fuori. Perin? Praticamente Inoperoso, eccetto la parata su Orsolini nella prima frazione (32’) e su Soriano, al 28’ della ripresa.

Prova con i cambi ad invertire la situazione negativa, Mihajlovic ma la pressione in area avversaria dei suoi è sterile, nonostante costringa Masiello e soci alla difensiva. Tomiyasu, su azione abbastanza sporca al 43’ spreca una delle rare occasioni per far rientrare nella partita, la sua squadra, cosa che fa anche Barrow al 45’. Dopo 3’ di recupero, vince dunque il Genoa, che risale la china con Ballardini in panchina, agganciando il Cagliari a 14 punti con una gara in più creando qualche pensiero al Bologna di Mihajilovic. Una pillola in chiusura del pezzo: i rossoblù liguri per la prima volta, non hanno subito reti a Marassi da inizio stagione.

 

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini o un altro l'importante è che vada via GIULINI"

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "A me piacerebbe Zanetti e in d.s. in gamba e Giuliani che li facesse lavorare in pace"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News