Resta in contatto

News

Posticipo Serie A: C’è tanto Ronaldo nel 4-1 della Juventus sull’Udinese

La squadra di Pirlo dimentica la brutta sconfitta subita prima di Natale con la Fiorentina ritornando al successo in campionato

Meritato si, ma non facile il 3-1 della Juventus all’Udinese. I bianconeri piemontesi si riscattano dal ko pesante subito contro la Fiorentina prima di Natale. Friulani, alla seconda sconfitta di fila dopo lo 0-2 casalingo con il Benevento, sfortunati con due legni colpiti e un gol annullato.

RIPARTENZA BIANCONERA. Comincia forte l’undici di Pirlo, al 5’ vicino alla rete con il destro di poco fuori, di Ronaldo. Due minuti dopo erroraccio davanti a Musso (che allontana il pallone) di Ramsey. Al primo affondo piazzato comodo comodo di De Paul, che al 10’ sigla sul passaggio di Lasagna, ma gol annullato per fallo di mano dello stesso De Paul, da parte dell’arbitro  Giacomelli di Trieste dopo aver visionato le immagini VAR su indicazione di Abisso di Palermo. Gioca senza timori reverenziali la compagine friulana, anche se al 17’ il suo portiere è chiamato ad una nuova parata da CR7. Doppia sciocchezza difensiva degli ospiti dadi parte De Paul, che portano al tiro Ronaldo al 31’. Per il portoghese battere Musso è davvero un gioco semplice, su imbeccata di Ramsey. Un minuto dopo Szczesny salva subito il pareggio sulla conclusione di Lasagna. Gara bellissima e aperta allo Stadium. 37’: gran palla di Ramsey, sul passaggio di Mc Kennie e super risposta del portiere argentino. Prima dell’intervallo, che arriva dopo 2 di recupero, ottima palla di De Paul (che alterna errori a super giocate) per Pussetto, anticipato di pochissimo, ad un passo da quasi certo gol del pareggio.

Nel secondo tempo bianconeri di casa sul 2-0 al 4’ con Chiesa che in velocità non lascia scampo con un tiro ad incrociare. Annullato invece, per fallo di mano di Ramsey il 3-0 dopo 8’ , con il VAR che richiama il direttore di gara. Al 12’ traversa di Lasagna a Szczeny battuto. Non molla l’Udinese, che al 16’ rischia tanto sull’anticipo su tutti, di Bonucci. Il 3-0 arriva al 25’ con la doppietta di Ronaldo, in una situazione a campo aperto: Palla in rete col destro, dopo un errore di Samir che non copre sul portoghese. Traversa di Zeegelaar dopo aver messo a sedere Bonucci al 28’. Lo stesso giocatore profitta di un errore di Frabotta su Molina e segna il 3-1. Non è finita perchè Forestieri sfiora il 3-2, che diventa il 4-1 finale dopo 3′ di recupero, grazie a Dybala.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Esatto. Al posto dei cinesi tipo mister li', allora meglio giulini. Arrivasse un compratore serio allora sarebbe tutt'altro discorso"

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News