Resta in contatto

News

Juric: “Con lo Spezia i rossoblù meritavano i tre punti. Dobbiamo trovare il modo di attaccarli”

Le parole del tecnico dell’Hellas Verona, a meno due giorni dalla sfida del Bentegodi contro il Cagliari di Di Francesco, in quella che è una rivincita della sfida di Coppa

Non lo dice apertamente, ma vuole vendicare la sconfitta subita in Coppa Italia, e la conseguente eliminazione. Ivan Juric ha parlato poco fa in conferenza stampa della sfida di campionato che vedrà di fronte il suo Hellas Verona al Cagliari di Eusebio Di Francesco.

A Bergamo siamo cresciuti? Ho visto di meno rispetto alle due partite precedenti”, spiega Juric, “a livello di gioco. Ma è comprensibile per l’emergenza. Dopo il gol la squadra mi è piaciuta, ma non abbiamo fatto grandi passi avanti a livello di prestazione, li abbiamo fatti dal punto di vista del sacrificio. Adesso i ragazzi sono splendidi, c’è grande voglia di sacrificarsi e di stare attenti. Ma l’anno scorso non siamo sempre andati oltre il limite, per un lungo periodo la squadra si è espressa per quello che era, nei limiti del normale. In questo campionato stiamo andando oltre, da tutti i punti di vista. Come faccio a ottenere disponibilità dai miei giocatori? Parlo con la squadra. Ma penso che questo ambiente sia quello giusto: non è da sottovalutare il fatto che sul campo ci siamo solo io e D’Amico. Pensiamo allo stesso modo, abbiamo la stessa concezione di come debba essere il gruppo. Il nostro terzo portiere ha firmato un triennale. C’è tranquillità, e questi comportamenti giusti facilitano. Per questo stanno anche uscendo i valori. Penso sia merito di tutto l’ambiente, che tira fuori il meglio di ogni persona che lavora. La quota salvezza? È un campionato difficile e strano, bisogna pedalare e nulla è scontato. Le neopromosse stanno su, e quelle che hanno valori stanno sotto. Questo significa che sarà dura, è difficile pensare che chi sta sotto non risalirà. Bisognerà stare attenti. La partita di Coppa col Cagliari? C’è rammarico, ma sono gli episodi che determinano il risultato. La concentrazione là è mancata, e questo mi dispiace, perché era un obiettivo raggiungibile. Di Francesco lavora su concetti che conosce bene, vengono da una partita in cui meritavano di vincere, soprattutto nel secondo tempo. Da anni si rafforzano di continuo, con l’idea di finire nella parte sinistra della classifica. Un punto debole dei rossoblù? Cercare il modo giusto di attaccarli è la base del calcio. Con l’Atalanta la prepari con l’obiettivo di non perdere palla e sai che li puoi sorprendere nei momenti giusti, ad esempio. Chi giocherà domenica? Magnani ha recuperato, ma devo ancora decidere. Tra Favilli e Di Carmine giocherà quest’ultimo, voglio che si sblocchi: gli manca solo il gol. Per quanto riguarda gli altri, Lovato è riuscito ad allenarsi e deve ritrovare pace e serenità. Il processo di guarigione di Vieira non è andato bene e non lo vedremo per un periodo, poi Gunter, Cetin e Benassi sono ancora out”.

 

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News