Resta in contatto

News

Serie A. Il Milan vince ancora: Fiorentina battuta 2-0 e vetta consolidata

Nella seconda gara giocata alle 15 il Bologna sconfigge 1-0 un Crotone sempre più in difficoltà

Dopo gli anticipi che hanno portato risultati sorprendenti soprattutto in Benevento-Juventus 1-1, ma anche Atalanta-Hellas Verona 0-2 e Lazio-Udinese 1-3, ed in attesa dei 4 posticipi della nona giornata diluiti tra stasera e domani, due le gare giocate nel pomeriggio. Prima delle partite e al 10’ doveroso omaggio alla memoria di Maradona, recentemente scomparso. Ecco come si sono svolte le contese:

MILAN-FIORENTINA 2-0. La squadra rossonera, anche oggi senza Pioli in panchina (sostituito da Bonera) causa Coronavirus, fa la gara di San Siro alla ricerca della rete che possa subito indirizzare la sfida dalla sua parte. Brividi però al 7’, quando Donnarumma quasi perde il controllo di un pallone innocuo, che recupera prima di combinare guai. L’equilibrio in campo si spezza al 17’, grazie a Romagnoli, che insacca alla prima vera occasione, con Pulgar colpevole di aver perso la marcatura sull’avversario, che sull’angolo battuto da Calhanoglu, con pallone sfiorato da Kessiè, impatta di testa. Bella reazione viola al 21’, con Ribery che serve Vlahovic il quale fa partire un sinistro che Donnarumma tocca, mandando sul palo. Quattro minuti dopo l’arbitro Abisso non ha dubbi nell’indicare il dischetto, per il fallo da dietro in area di Pezzella (ammonito) su Saelemaekers. Dagli 11 metri Kessiè non sbaglia realizzando con un destro. Alla mezzora Tonali mette Calhanoglu in condizioni di siglare col destro al volo di sinistro, sfiorando l’incrocio dei pali. Secondo penalty per la capolista, concesso al 36’ per fallo di Caceres su Hernadez. Ma stavolta la conclusione di Kessiè, arrivata dopo quasi 3’ di controllo al VAR, trova l’opposizione di Dragowski che aspetta il tiro fino all’ultimo istante e respinge la sfera alla grande e tiene aperte le speranze dei suoi di restare in partita. Intervallo dopo 1’ di recupero.

Continua a pressare la squadra di casa anche al rientro in campo. Al 7’ sinistro di Calhanoglu, che manda fuori giro due difensori viola, calcia ad incrociare e colpisce il palo a Dragowski battuto. Due minuti dopo, dall’altra parte, super Donnarumma sul pallonetto di Ribery, poi Romagnoli spazza via il pallone anticipando l’accorrente Bonaventura. Di fatto fino ai 3’ di recuperi non accade più nulla, anche per la gestione dei rossoneri.

BOLOGNA-CROTONE 1-0. Gara importante per entrambe le squadre, per ovvi motivi di classifica. Stanno certamente peggio i calabresi di Stroppa, ultimi con appena 2 punti in classifica dopo 8 incontri disputati. Poche occasioni con i padroni di casa che creano poco, e quasi subiscono la rete da una squadra organizzata che gioca bene, e non segna al 37’, solo per la fondamentale parata di Skorupski, sul colpo di testa da parte di Simy. Un attimo prima dell’intervallo (47’)  sulla punizione battuta  da Barrow, palla per Sansone che di testa trova la parata con la mano di Cordaz, poi Palacio che colpisce la traversa. Soriano è in agguato e sigla nella prima vera azione dei padroni di casa, verso la porta avversaria.

Nella ripresa le occasioni degli ospiti sono sterili e gli uomini di Mihjalovic non soffrono più di tanto, controllando la gara con il giro palla, anche i felsinei appaiono stanchi. Le tenta tutte con i cambi l’allenatore dei crotonesi, almeno per uscire indenne dal Dall’Ara, che non arriva. Per i calabresi nulla cambia e la classifica si fa sempre più pesante, mentre il Bologna respira con i 3 punti in classifica e raggiunge quota 12.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News