Resta in contatto

News

Labat: “Nandez al Cagliari? Voleva fortemente giocare in Europa”

Sentito dai colleghi di TuttoMercatoWeb, l’ex dg del Boca Juniors ha parlato dell’arrivo in Sardegna dell’uruguayano

Una trattativa complicata, quella del passaggio di Naithan Nandez dal Boca Juniors al Cagliari, che più volte ha rischiato di saltare. Alla fine, l’ostinatezza del presidente rossoblù Giulini (che non si è mai arreso, facendosi relazionare più volte da Cossu) e la forte volontà del giocatore, che si era promesso al club isolano praticamente da quando ha saputo dell’interessamento, ovvero da fine ottobre di due anni fa, hanno portato nell’estate del 2019 al positivo epilogo. A far chiarezza, anche su un altro importante motivo della complicata operazione, l’ex direttore generale del Boca Juniors Lucas Labat, che ha ricordato per questo club, anche l’importanza che l’appena scomparso Diego Maradona, avesse.

LE PAROLE SU NANDEZ. È un giovane importante. Deve ancora lavorare, ma certamente diventerà un grande giocatore. Ha spirito di sacrificio, una garra speciale. Non è stato facile cederlo al Cagliari, ma la situazione economica del paese è quella che è. E poi quando un giocatore vuole andar via non devi tarpargli le ali. Nahitan voleva andare in Europa”

E QUELLE SU MARADONA. “Un simbolo del Boca, Del calcio argentino ma soprattutto mondiale. Chi pensa a lui, lo immagina con la maglia del Boca Juniors, dell’Argentina e del Napoli. Ha lasciato un grande ricordo. Maradona era il calcio, lo amavano dappertutto. Si vedeva che era speciale. Per quello che trasmetteva. Aveva un potere di convincimento incredibile”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Il tutto parte da Giulini perché è lui che negli ultimi anni ha fatto il mercato e non il ds, dunque per me in primis al Cagliari manca il rispetto..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini comunque vada un tecnico giovane bravo e con tanta voglia di fare bene sia in A o B e col cuore ROSSOBLU"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News