Resta in contatto

Approfondimenti

Cagliari, Spezia e…Brasile

Saranno ben tre gli ex rossoblù che domenica torneranno da avversari con la maglia degli aquilotti

Unisci Cagliari, Spezia e Brasile e da questo mix otterrai tre nomi: Rafael de Andrade Bittencurt Pinheiro, Diego Farias da Silva e Alessandro Deiola.

Sono questi gli ex Cagliari che domenica torneranno da avversari. Il portiere ha lasciato il ricordo di grande professionista, secondo portiere di grande umiltà, e sempre pronto a timbrare il cartellino.

Quattro anni in Sardegna, prima riserva di Storari, poi titolare, poi nuovamente riserva dell’attuale Cragno, con un unico comune denominatore: pronto alla causa, sempre.

Destini incrociati quelli di Alessandro Deiola e Diego Farias: il Mago di Sorocaba, fortemente voluto da Zdenek Zeman, ha sempre fatto fatica ad imporsi, ad eccezione della stagione in serie cadetta dove con 14 centri fu il cannoniere rossoblù.

Nella massima serie, a parte una serie importante di infortuni, di rado ha inciso. Ne Rastelli, Lopez o Maran sono riusciti ad esaltare le sue peculiarità come la rapidità ed il dribbling. Dal gennaio 2019 una serie di prestiti ad Empoli, Lecce ed ultimo proprio in Liguria.

Per il sardo di San Gavino Monreale il destino è stato persino più beffardo sotto certi aspetti. Dopo due buone stagioni in serie C con il Tuttocuoio, fu proprio Massimo Rastelli a volerlo in rosa per affrontare la cadetteria.

Inizio da urlo con due reti tra Coppa Italia e esordio in campionato. Promozione in serie A in tasca, poi inizio del suo peregrinare con biglietto di andata e ritorno.

Prima proprio allo Spezia nel 2016 dopo aver esordito in serie A, poi nel Parma nella stagione 2018/2019: in entrambi i casi fece ritorno in Sardegna già nel mercato di gennaio per “sparare” ancora qualche cartuccia.

L’unico a credere nelle sue caratteristiche fatte di tanta abnegazione e lavoro oscuro. L’unico a concedergli un po’ di spazio fu Diego Lopez.

I loro cartellini sono ancora di proprietà rossoblù e chissà quale sarà il loro spirito nella gara di domenica.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ce anche un altro Sardo Mastinu con molta tecnica

massimo
massimo
1 mese fa

Spezia organizzatissimo con un gioco efficace ed ultraoffensivo:eccellente italiano allenatore sulle tracce del n.1 attuale de zerbi.cagliari con qualità medie nettamente superiori.partita difficile da vincere assolutamente!6 punti tra spezia e Parma e grande sfida con l’Inter. Un trittico che potrebbe segnare la stagione !

Sergio
Sergio
1 mese fa

Lo Spezia è un ‘avversario molto ostico che gioca un bel calcio , sarà durissima. Italiano è un tecnico molto preparato che fa giocare altrettanto bene la squadra.Prevedo per lui una grande carriera..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Vi vince e VAI❤❤❤❤❤

Claud
Claud
1 mese fa

Lo Spezia, come spesso succede alle neo promosse, si sta rivelando la sorpresa di questo inizio di campionato. Ma come altrettanto spesso capita, quando i punti cominciano ad avere il loro peso nel girone di ritorno vanno in affanno. Il Cagliari deve vincere questa partita in ogni caso perchè ha i giocatori che con una giocata possono segnare in qualsiasi modo.

rino
rino
1 mese fa

sono 4 c’è anche mattiello

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement

Lucio Bernardini

Ultimo commento: "È vero,il regista era De Paola ma le sue geometrie erano da regista puro"

Fabián O’Neill

Ultimo commento: "il nostro piccolo George Best!"

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: ".... José Oscar Herrera..."

Carmine Longo

Ultimo commento: "Ma guardate che l Inter non ci ha favoriti in nulla ! Boninsegna valeva più di quello che ci hanno dato ! Si il Cagliari vinse lo scudetto .... ma lo..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Rocco e Paolino arrivarono dall'Inter quando tornammo in B con Ranieri. Paolino prese il posto di Piovani."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti