Resta in contatto

News

Giulini: “Giocatori pagati dai club, contrario alle amichevoli delle nazionali”

Il presidente del Cagliari ha parlato al Corriere dello Sport esprimendo preoccupazione per la sosta nazionali in piena emergenza contagi

STOP. “Sul caso specifico di Rog devo effettuare le verifiche necessarie. Come tutte le altre società, siamo assolutamente contrari a queste convocazioni effettuate per disputare amichevoli o la Nations League”. Lo ha detto il presidente Tommaso Giulini in un’intervista al Corriere dello Sport in merito al rischio contagi per i viaggi con le nazionali. “Posso capire invece che si vada a giocare per le qualificazioni al Mondiale 2022. Comprensibile che quella macchina debba andare avanti. Tutto il resto a mio avviso è superfluo, mette a rischio i nostri tesserati”.

PERICOLI. “Siamo qui a gestire centinaia di tamponi – prosegue Giulini – con annessi e connessi e tutti i costi che ne conseguono. Poi, guarda il caso, arrivano le Nazionali e portano i giocatori in giro per il mondo, con i rischi facilmente immaginabili. I calciatori sono pagati da noi, dai club. Il loro datore di lavoro è la società di calcio con la quale hanno formalizzato un contratto. Per garantire la regolarità dei campionati sarebbe molto meglio che i giocatori restassero presso il luogo in cui prestano l’opera”.

44 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
44 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News