Resta in contatto

News

Nuovo DPCM: le gare ritornano a porte chiuse. Di Maio: “Il calcio non è la priorità”

Tensione Governo-Regioni, con queste che vogliono le chiusure dei bar per le 18 e dei ristoranti alle 23, è ancora forte 

Il nuovo DPCM  riguarderà anche gli sport, soprattutto il calcio. Infatti si va verso le partite a porte chiuse sia negli stadi che nei palazzetti.

CONTE FIRMA IN SERATA? Il Governo è pronto a varare un nuovo Dpcm che dovrebbe aver decorrenza dal 26 ottobre 2020 per limitare i contagi da Covid-19 e si sta confrontando con gli enti locali. La nuova bozza, il testo non è definitivo e potrebbero esserci modifiche, prevede che le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie) sono sospese la domenica e i giorni festivi; negli altri giorni le predette attività sono consentite dalle ore 5 fino alle 18. Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive “limitatamente ai propri clienti”. Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi. Dopo le 18 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico. Ma lo scontro con le regioni, che vogliono le chiusure dei bar per le 18 e dei ristoranti alle 23, è ancora forte.

DI MAIO SUL CALCIO. Intervistato da Avvenire, il Ministro degli Esteri, ha parlato anche della Serie A di calcio. “Il calcio va avanti? Il calcio è una grande industria, ma in questa fase sono altre le priorità. Chiudere il campionato? Ascolteremo con attenzione le valutazioni del Comitato tecnico scientifico”.

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Per lui però lo è stato a suo tempo!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Di maio hai paura di tornare a vendere le bibite allo stadio? Bibbitaro ignorante!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

No la priorità erano le sue vacanze in yacht invece di programmare il contrasto alla seconda ondata.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Caro di Mario il calcio non sarà una priorità…. Ma il problema è tutto il lavoro che gira intorno ad esso…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma qual’e la priorità per questo essere ? Era ministro dello sviluppo economico , e non ha risolto una sola crisi , da ministro degli esteri , ci portano via tutto , monte bianco , pezzi di mare ,la Libia e il suo business, pescatori sequestrati in Libia. Ma non riesce a risolvere nulla . Uno più fallito di questo , io non lo ricordo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Che caxxo c’entra se non è la priorità???? Ma dove è il rischio con 1000 persone a distanza di 3 metri e all’aperto, me lo spieghi?!?!?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Il calcio faceva comodo a di Maio solo quando faceva il bibitaro……

Franco
Franco
1 mese fa

Di Maio fai più bella figura se tieni la bocca chiusa e lasci che siano altri a parlare

tonirossoblu
tonirossoblu
1 mese fa

Certo il calcio non è la priorità, là priorità sarebbe quella di avere al governo persone capaci

Franco
Franco
1 mese fa
Reply to  tonirossoblu

Esatto e lui è incapace, ed e già un complimento

Pablo
Pablo
1 mese fa

Ma bai bocciri

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Caro mio, era il S.Elia chiuso allora"

Fabián O’Neill

Ultimo commento: "Presente a quel Cagliari Roma 4-3. Una partita al livello del miglior Francescoli."

Lucio Bernardini

Ultimo commento: "Io ero presente perdemmo 1-0 gol di cravero trasferta indimenticabile eravamo in tanti che emozione ciao ragazzi sempre forza casteddu"

Carmine Longo

Ultimo commento: "Se giulius avesse un ds così ..... anche se ha avuto capozzucca e non è riuscito a tenere, ....sicuramente lo storpio do Marotta non la..."

Pierluigi Cera

Ultimo commento: "Ero ragazzino quando andò via per giocare con il Cesena e ci rimasi malissimo.."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News