Resta in contatto

News

TS – Giulini 2: “Bene il progetto Olbia. Di Francesco? Nessuna pressione”

Il presidente del Cagliari ha speso parole al miele sui suoi gioielli: “Sono molto affezionato a Cragno e Joao Pedro”

Prosegue la chiacchierata tenutasi a Milano tra il presidente del Cagliari, Tommaso Giulini, e il direttore di Tuttosport Xavier Jacobelli. 

IL PROGETTO OLBIA.Una bella cosa, progettata insieme con il presidente Marino che è anche un amico di gioventù. L’idea era valorizzare il più possibile il territorio, scoprire e lavorare con i migliori giovani, senza obbligarli già a 13, 14 anni a trasferirsi a Cagliari, cercando di avere un secondo settore giovanile di eccellenza in Sardegna, dopo quello nostro. E, per quel che concerne la prima squadra, avere uno sbocco per quei giocatori non subito pronti per la serie A. Abbiamo lavorato molto bene in questi anni, migliorando il nostro vivaio. L’anno scorso la nostra Primavera era seconda dietro all’Atalanta, prima del lockdown. Al giorno d’oggi avere una collaborazione con una squadra in B sarebbe più proficuo, rispetto a una squadra in Lega Pro. Ma siamo comunque molto contenti. Crediamo però che, affinché il progetto cresca ancora, l’Olbia debba cercare di disputare un campionato di alta classifica, con l’obiettivo di salire. Sarebbe meglio anche per noi. Loro adesso hanno una rosa importante. Speriamo. Hanno fatto investimenti con l’obiettivo di disputare un campionato di vertice“.

CRAGNO E JOAO TOP.Per Alessio vale lo stesso discorso fatto per Joao. Sono affezionatissimo a entrambi e sono indiscutibilmente due titolari assoluti. L’affetto che provo per loro mi fa dire che sarebbe bello arrivare a fare qualcosa di sportivamente importante assieme. Poi però, sotto altri punti di vista, se per uno dei due un domani arrivasse un’ottima offerta, è chiaro che non ci dispiacerebbe accontentare il giocatore nella sua crescita e incassare per il bene della società. Sarebbe giusto valutarla, insomma. Ma sperando, a quel punto, che l’altro diventi poi un giocatore bandiera del Cagliari“.

IL CHOLITO.Ha fatto molto bene nel girone di ritorno, è il giocatore che ci ha dato di più in assoluto in quel momento di difficoltà in cui eravamo finiti. Mi auguro che ora dia continuità a ciò che ha fatto. E’ uno dei pochi giocatori che salvo da gennaio a oggi. Con Pavoletti e Joao Pedro abbiamo tre attaccanti di altissimo livello e questo è un motivo in più per cui ora questa squadra deve macinare punti. A volte si sottostima un po’ la rosa del Cagliari. Ma se hai tre attaccanti così, ti aspetti di fare un po’ più di punti. Sia chiaro: non sto mettendo pressioni su Di Francesco perchè quando parti con un nuovo progetto e subito devi incontrare squadre come la Lazio, l’Atalanta e il Sassuolo, ci sta anche di fare solo un punto. Nessuna pressione, ribadisco. Ma auspico una discontinuità, un cambio di trend rispetto a tutto il 2020. E’ l’ora di dare una svolta“.

JUVE-NAPOLI.Mi auguro veramente che non ci siano state pressioni nei confronti della Asl, visto che qualcuno lo ha ipotizzato. Il nostro non può diventare un campionato a comando a seconda della regione e delle Asl competenti. Occorrono senso di responsabilità e unità. Dobbiamo capire che siamo tutti sulla stessa barca. E aiutare il sistema a uscire da questa congiuntura. Mi auguro che tutto ciò che è successo non sia stato fatto a comando. Se no sarebbe disgustoso“.

 

39 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
39 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da News