Resta in contatto

News

Di Francesco: “Cagliari città meravigliosa. Lavoriamo per ottenere i risultati”

Il tecnico rossoblù ha parlato ai microfoni di Radiolina alla trasmissione “Il Cagliari in diretta”

Eusebio Di Francesco è carico e non vede l’ora di ritornare in campo per vedere in pratica quanto lavorato in queste due settimane: “E’ vero, dopo il mercato ci siamo ritrovati con una rosa extralarge e sarà compito mio mandare in campo i più bravi. Comunque sia sono tutti importanti per me. Ho avuto delle difficoltà all’inizio: c’era da restituire una nuova identità, a causa dell’emergenza sanitaria non ho avuto l’opportunità di avere la squadra a disposizione in maniera completa”.

CAGLIARI, LA CITTA’.Quando si lavora bene, si sta bene anche a casa. E’ una città splendida, amo il mare e la sua brezza, sia di mattina, che di sera. Sono di Pescara, dunque una città di mare. Abito vicino al Poetto, ci vado molto volentieri. Il mare aiuta a staccare, a riflettere. I cagliaritani ti salutano, ma sanno essere anche discreti, senza pressarti”

I DUBBI. “In questi giorni ho ragionato su tante cose: la posizione di Joao, se giocare a due o a tre a centrocampo, se necessitavo di un terzino più offensivo o meno. Cercherò di dare continuità al 4-2-3-1 come opzione per alcune gare, laddove Joao Pedro può essere determinante sia come rifinitore, che come realizzatore. Ounas? Stiamo lavorando per cercare un equilibrio, ma è possibile giocare con lui ed altri giocatori offensivi. Lui è molto bravo nell’uno contro uno, ha caratteristiche uniche nella rosa”

PAVOLETTI. “Si sta allenando con grande intensità, ma ricordiamo che proviene anche da quasi un anno di inattività. E’ un attaccante importante e chissà che non possa in futuro giocare con Simeone”

RICORDO “AMARO”. “Con la Roma eravamo in vantaggio per 1-2 ed espulsero due giocatori del Cagliari ad un minuto dalla fine. Ci fu una sorta di via vai di gente, agitazione per quelle decisioni dell’arbitro. Poi arrivò il pareggio di Sau e mi misi a sorridere dall’incredulità”.

 

20 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
20 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Si vergogni sindaco e amministrazione di cagliari che fanno giocare la squadra ds 17 anni in uno stadio prefabbricato"

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News