Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

La Nuova Sardegna – Piras: “Joao Pedro deve giocare più vicino alla porta”

L’ex attaccante del Cagliari ha parlato dei rossoblù guidati da Di Francesco: “Non abbiamo le caratteristiche per il 4-3-3”

Gigi Piras, uno degli attaccanti più forti e prolifici della storia del Cagliari, ha detto la sua circa i rossoblù di Eusebio Di Francesco ai microfoni de La Nuova Sardegna.

IL MERCATO.Il mancato ritorno di Nainggolan dispiace e i tifosi sono scontenti. Però non va dimenticato che sono rimasti i giocatori più importanti e sono arrivati alcuni giovani interessanti. Godin è il fiore all’occhiello della campagna acquisti, Ounas la ciliegina finale. Marin e Sottil secondo me faranno bene. Per la realtà che siamo non ci possiamo lamentare“.

GIUDIZIO SU DIFRA.Quando prendi un allenatore come Eusebio devi tentare di accontentarlo per consentirgli di esprimere il calcio che predilige. Secondo me con i calciatori che ha a disposizione non può fare il 4-3-3. Faccio un esempio: Joao Pedro dove lo collochi? Da esterno sinistro non è a suo agio, deve giocare più vicino alla porta. Ho visto tutte le partite, la fase difensiva è un problema, soprattutto sulle corsie perchè abbiamo due terzini che sono perfetti per il 3-5-2 e non per la difesa a quattro“.

IL MODULO.Se gioca Pavoletti vanno fruttate le fasce per crossare, se scegli Simeone devi attaccare la profondità e giocare con Joao Pedro alle sue spalle. Io tornerei al 4-3-1-2, modulo che la squadra conosce bene“.

GODIN.Un acquisto di lusso. Difende bene nello stretto ma negli spazi va in difficoltà. Uomo contro uomo non ha la rapidità che serve. E’ comunque perfetto per la difesa a quattro. Farà crescere i giovani, ai quali regalerà consigli preziosi“.

LA CRITICA A GIULINI.Se vogliamo essere pignoli al massimo, di aver fatto capire che Nainggolan alla fine sarebbe arrivato. Più prudenza nelle dichiarazioni perchè il tifoso poi non capisce quali possono essere i problemi legati a una trattativa. Ma io non sono preoccupato. Sappiamo che ci sono società che economicamente hanno molte più risorse. La salvezza non dovrebbe essere un problema, non scherziamo. Sono tante le squadre più deboli del Cagliari“.

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
18 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa a quattro o a tre? I lettori di CalcioCasteddu si dividono

Ultimo commento: "Goldaniga ed Altare non sono fulmini di guerra e' vero, ma l'aspetto fondamentale e' praticare pressing sui portatori e i possibili destinatari del..."

(SONDAGGIO) Che voto date al mercato del Cagliari?

Ultimo commento: "Un suggerimento Ballardini per far diventare questi giocatori una squadra"

Cagliari-Venezia: le pagelle dei tifosi stroncano la squadra

Ultimo commento: "ci vogliono dei difensori ...la difesa e tutta da cambiare fuori Zappa Altare e Goldaniga..e una punta che segni per il resto tutto il contorno può..."

Cagliari-Venezia: i tifosi hanno scelto la loro formazione

Ultimo commento: "Modulo più adatto con l'abbondanza di centrocampisti che abbiamo, più geometrie di gioco verso gli attaccanti. Se funziona il filtro del..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News