Resta in contatto

News

US – Giulini 2: “L’ingaggio di Di Francesco? Voglio divertimento in campo”

Il presidente Giulini è tornato anche sulla scelta di Zenga: “Fu azzeccata da Carli. Il suo entusiasmo è stato determinante per la salvezza”

Il patron rossoblù, Tommaso Giulini, prosegue il suo ragionamento ai microfoni de L’Unione Sarda parlando sia del presente (Di Francesco) che del passato recente (Walter Zenga).

ENTUSIASMO.È difficile che ci sia sempre la stessa carica, bisogna ragionare tutti i giorni su quelli che sono i problemi e la precarietà che viviamo. Arriviamo da una stagione dove obiettivamente pensavamo di fare qualcosa in più, c’è la grande voglia di migliorarci. Lo dimostra il fatto che appena abbiamo chiuso la stagione, è arrivata la firma con Di Francesco per portare avanti un progetto di calcio diverso, divertente, che appassioni“.

IL TESORETTO BARELLA.Il campionato era iniziato benissimo grazie alle grandi qualità di Nicolò Barella, che ci hanno permesso di fare la cessione record della storia del Cagliari. Abbiamo reinvestito quei soldi su calciatori che hanno dimostrato di essere importanti, da Nandez a Rog, Simeone, Olsen e Nainggolan. Eravamo molto contenti che tutte le scelte fatte con la cessione di Barella fossero state azzeccate. Dicevano che 47 milioni fosse una cifra folle, ma ci si sta rendendo conto che il giocatore è di altissimo livello e i bonus sono arrivati tutti“.

NESSUNA COLPA.Non sono arrivati i risultati e comunemente lo si interpreta come una mia ammissione di colpa. Faccio fatica a dire che ho colpe, perché il budget del Cagliari non ci permette di puntellare ogni reparto con giocatori di primissima fascia. È compito dell’allenatore far dare il massimo alla rosa che ha a disposizione. E con quell’organico saremmo dovuti arrivare nei primi dieci posti. Il fatto che questo non sia accaduto non lo considero un mio errore“.

L’INGAGGIO DI ZENGA.Scelta azzeccata, una delle tante ben prese da Marcello Carli. L’entusiasmo che ci ha messo è stato determinante per arrivare subito alla salvezza. Non era facile né scontato in quel momento tenere la squadra sul pezzo e di questo ringrazio direttore e allenatore. Peraltro, ci siamo tolti anche la soddisfazione di battere la Juventus“.

47 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
47 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Salvezza o no io sono convinta che Agostini ama il cagliari, chi più di lui può fare meglio? Cambierei tutta la società il presidente x..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "iO ripartirei con un nuovo allenatore che sappia e avere coraggio a lanciare qualche giovane e smaltire lì attuali senatori che anno deluso"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News