Resta in contatto

News

Zanardi dimesso dall’ospedale di Siena e trasferito in una struttura del lecchese

Il campione quantaquattrenne è stato vittima di un incidente stradale con un camion il 19 giugno durante un’iniziativa la staffetta di Obiettivo tricolore 

Alex Zanardi ha lasciato l’ospedale senese delle Scotte, a poco più di un mese dall’incidente di Pienza, quando con la sua handbike si è scontrato con un camion. Finita la sedazione, proseguirà le cure a Villa Beretta, centro di riabilitazione di eccellenza a Costa Masnaga, nel Lecchese. Adesso è lì che il campione bolognese comincerà il lungo e delicato percorso della neuro-riabilitazione. La moglie Daniela, accompagnato il marito nel viaggio Siena-Lecco e ha lasciato la clinica intorno alle 17,30 mentre poco dopo è arrivato il figlio Niccolò, 23 anni.

IL COMUNICATO DELL’OSPEDALE DI SIENA. “L’atleta ha trascorso oltre un mese nel nostro ospedale: è stato sottoposto a tre delicati interventi chirurgici e ha mostrato un percorso di stabilità delle sue condizioni cliniche e dei parametri vitali che ha permesso la riduzione e sospensione della sedazione, e la conseguente possibilità di poter essere trasferito in una struttura per la necessaria neuro-riabilitazione. Concludo mandando un grande abbraccio alla famiglia di Alex, che ha dimostrato una forza straordinaria: una dote preziosa che dovrà essere compagna di viaggio fondamentale del nuovo percorso che inizia oggi”.

“I nostri professionisti rimangono a disposizione di questa straordinaria persona e della sua famiglia per le ulteriori fasi di sviluppo clinico, diagnostico e terapeutico, come sempre accade in questi casi. Ringrazio di cuore l’équipe multidisciplinare che ha preso in cura Zanardi mettendo in campo una grande professionalità, riconosciuta a livello nazionale e non solo, ha affermato il direttore generale dell’Aou senese Valtere Giovannini.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News