Resta in contatto

News

Il Milan prosegue la scalata in classifica dopo il 2-1 in casa del Sassuolo. Pioli rinnova

I rossoneri si impongono anche al Mapei Stadium. La doppietta di Ibrahimovic regala ai rossoneri la terza vittoria di fila e il nono risultato utile consecutivo

IBRA NON SBAGLIA! Subito aggressive le due squadre. Pioli obbligato al cambio al 10’, per l’infortunio di Conti, sostituito da Calabria. Al 19’ Ibrahimovic non sbaglia, di testa in tuffo e porta in vantaggio l’undici di Pioli, sull’assist di Calhanoglu. Quattro minuti dopo, Kessié serve sul primo palo Romagnoli, che arriva leggermente in ritardo alla deviazione sotto porta per il 2-0. Improvvisa fiammata di Raspadori al 31’, girata e palla di poco fuori. Due minuti dopo, dall’altra parte, spreca Ibrahimovic, che di testa centra in pieno Consigli, da distanza ravvicinata. Minuto 33’, rigore per fallo di Calhanoglu. Pairetto va al Var e indica il dischetto, da dove Caputo (tiro forte e potente) che non lascia scampo Donnarumma, alla sua partita numero 200 con la maglia rossonera, a soli 21 anni. Nel primo dei sei minuti di recupero, raddoppia Ibrahimovic bravo nel bribblare Consigli depositando il pallone nella porta vuota, sul passaggio di Calhanoglu. Al 51′ Bourabia rimedia il secondo giallo e neroverdi a giocarsi tutto il secondo tempo in dieci.

La ripresa inizia con ritmi decisamente bassi. Al 20′, dopo uno scambio con Kessiè, Ibra si fida troppo di sè stesso e manca il 3-1 davanti al portiere degli emiliani. De Zerbi perde Boga al 22′ e si affida a Djuricic, che conosce dai tempi del Benevento. Palo pieno di Bennacer al 29′, e ancora una volta 3-1 fallito. Terzo gol che non arriva al 36′, in questo caso solo per un fantastico Consigli, che prima respinge la conclusione di Kessié dal limite dell’area e poi nega la gioia del gol a Bonaventura con un doppio intervento su altrettanti tap-in.

MILAN-RAGNICK NON SI FA. RESTA PIOLI. Ne è sicuro il tedesco Kicker secondo cui, appunto, il manager tedesco è pronto a rinnovare il contratto che lo lega al club della Red Bull e i rossoneri, di contro, avrebbero invece deciso di continuare con Stefano Pioli. La notizia è stata poi confermata dalla Bild, che ha citato fonti interne dalla Red Bull, e dall’agente di RangnickMark Kosicke: “Il Milan e Rangnick hanno concordato che questo non è il momento adatto e che non c’è il giusto slancio per una collaborazione. Per questo motivo, e tenendo conto dei buoni risultati di Pioli, è stato deciso congiuntamente che Ralf non assumerà alcun ruolo al Milan“.

IL COMUNICATO DEL MILAN. AC Milan annuncia di aver raggiunto un accordo con Stefano Pioli per l’estensione di due anni del suo contratto come allenatore della prima squadra maschile, che pertanto scadrà a fine giugno 2022. “Sono molto felice per questo accordo” – ha dichiarato l’amministratore delegato del Club Ivan Gazidis –Stefano ha dimostrato di essere in grado di offrire quella visione del calcio che pensiamo e vogliamo per il nostro Club, un calcio entusiasmante, moderno e appassionato. Questa non è una decisione basata sulle recenti vittorie, ma sul modo in cui Stefano ha costruito spirito di squadra e unità di intenti, il modo in cui ha migliorato le prestazioni dei singoli giocatori e del collettivo, il modo in cui ha fatto sua la nostra visione, e su come trasferisce la sua  personlità e i valori del nostro Club”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News