Resta in contatto

News

Inter: 2-1 alla Sampdoria nel match serale giocato a San Siro

Nell’ultimo recupero della giornata numero 25 la squadra di Conte conquista i 3 punti per i gol di Lukaku e Martinez e si riavvicina a Lazio e Juventus

L’Inter fa il suo dovere: Sampdoria (che resta nella zona calda della classifica) battuta 2-1 a San Siro e tre punti conquistati che l’avvicinano a Lazio e Juventus. Gara particolare. Primo tempo a senso unico, ripresa con più equilibrio. Dopo il doveroso minuto di silenzio per le vittime del Covid-19 in Italia (e non solo) gli applausi a medici e personale infermieristico per quanto fatto e ancora stanno facendo, l’arbitro Mariani fischia l’inizio delle ostilità. 1’30’ e gol annullato per fuorigioco a Candreva, confermato da Mazzoleni al Var.

LUKAKU SBLOCCA LA GARA, MARTINEZ RADDOPPIA. Ma il vantaggio è rimandato fino al 10’, quando il belga (sul passaggio di Eriksen) dopo una triangolazione sigla con un piatto destro mancino che non lascia scampo a Audero. La squadra di casa controlla senza problemi e sfiora di un non nulla il 2-0, con Candreva al 27’. Due minuti dopo Skriniar, in un’insolita posizione di trequartista, tocca di prima intenzione per Lukaku, che smarcato dal velo di Eriksen spedisce alto dai sedici metri. Non così fa al 33’ Martinez, quando raddoppia a porta vuota, perfezionando il passaggio di Candreva. Ranieri prova a cambiare qualcosa, cercando di alzare il baricentro, ma la differenza tra le due squadre è rilevante, anche se un errore nel finale di tempo in area, per poco non costa caro.

Nel secondo tempo la partita offre al 4’ l’opportunità del 3-0 a Barella e compagni, quando, Eriksen, inseritosi di Bereszynski, imbecca Lukaku che, tutto solo al centro dell’area, stecca malamente la conclusione. Dall’altra parte (8’) i blucerchiati rientrano nel match, con l’errore di De Vrji su Colley, che permette a Thorsby, cinico sotto porta, di battere Handanovic col mancino.  (32’) prova a sorprendere la squadra di casa, con un potente sinistro da fuori area. Vince l’Inter e sale in classifica a -6 dalla Juventus (in campo domani sera a Bologna) e a -5 dalla Lazio.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News