Resta in contatto

News

Gattuso: “Il mio stipendio donato ai dipendenti in cassa integrazione? Non dimentico da dove vengo”

A poche ore dalla finale di Coppa Italia tra il suo Napoli e la Juventus l’allenatore dei partenopei ha è stato intervistato dal canale turco Trt Sport 

Un mese fa Gennaro Gattuso, che stasera si giocherà da allenatore il primo trofeo della carriera, nella finale di Coppa Italia all’Olimpico di Roma contro la Juventus, è stato protagonista di un grande gesto, non il primo da parte sua. Il taglio al suo stipendio per aiutare quei lavoratori del club finiti in cassa integrazione a causa dell’emergenza Covid-19. Le ragioni le ha spiegate nell’intervista rilasciata al canale tv turco Trt Sport.

LE SUE PAROLE. “Non so se ho il cuore d’oro, ma so che non rinnego le mie origini. Non dimentico da dove arrivo, né qual è stato il mio percorso. Ed è vero che la fortuna me la sono cercata, però ho avuto dal calcio più di quello che ho dato. Credo che sia doveroso comportarsi in un certo modo. A me viene facile perché conosco la fortuna che ho avuto, e quando posso aiutare qualcuno lo farò sempre”.

74 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
74 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News