Resta in contatto

News

Nicchi: “Faccio un applauso agli arbitri di Serie A e di Serie B”

Il presidente dell’Aia è intervenuto ieri sera su Rai 2 a La Domenica Sportiva: “Si sono fatti trovare pronti per una ripartenza difficile”

Marcello Nicchi, presidente dell’Aia, ha parlato della ripresa della Serie A a La Domenica Sportiva.

Vorrei fare un applauso agli arbitri di A e di B perché si sono fatti trovare pronti per una ripartenza emotivamente e fisicamente difficile. Abbiamo raggiunto l’obiettivo di tornare a vedere giocare al calcio, ho parlato con i due arbitri e mi hanno detto che c’era un clima surreale, non era semplice trovare i giusti equilibri. Ciò che è emerso, e questo è importante, è collaborazione e cooperazione tra arbitri, calciatori, allenatori e dirigenti. Giocare ed arbitrare in uno stadio vuoto è più difficile che con 50 o 60mila spettatori, e devo dire che sono stati più bravi ancora perché è come un’amichevole, sono le partite più complicate da arbitrare“.

FINALE DI COPPA ITALIA. “Rizzoli sta valutando e deve anche essere bravo a gestire il gruppo. Dopo la finale di Coppa Italia giocheremo quasi tutti i giorni e saranno costretti a fare doppie designazioni. Sei designato, due-tre giorni per i controlli sanitari e poi potresti anche essere sostituito. Devono fare trasferte se possibile con mezzi propri, e anche raggiungere le sedi è stancante. Comunque sono ragazzi giovani e atletici, vedo un grande entusiasmo. Se le cose, con l’aumentare dell’agonismo, rimarranno così serene, vedremo belle partite e la gente seguirà il calcio con la stessa passione di sempre. Ce la stiamo mettendo tutta“.

LA RIPRESA.Sono contentissimo, perché sentivamo tutti il bisogno di ripartire. I protocolli sono molto stringenti e ancora ci creano qualche problematica, ci auguriamo che se si allenta la pandemia lo sia anche sui controlli: complicato fare tamponi ogni quattro giorni e test sierologici a ogni designazione“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News