Resta in contatto

Approfondimenti

US – Gaston Pereiro studia per diventare un attaccante centrale

Il talento uruguaiano, approdato in Sardegna lo scorso gennaio dal PSV, potrebbe essere un’alternativa a Simeone come falso nueve

Gaston Pereiro potrebbe essere l’arma in più del Cagliari in attesa di capire la data esatta del rientro in campo della Serie A.

FALSO NUEVE? Come riporta L’Unione Sarda, Pereiro sta studiando da falso nueve. Come affermato dallo stesso uruguaiano classe 1995, infatti, il suo sogno è quello di ricoprire il ruolo di punta centrale. A Zenga il compito di valutarne attentamente le caratteristiche.

19 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
19 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Toccandociccicombinandopasticci
Toccandociccicombinandopasticci
14 giorni fa

In pratica vuole giocare allo stesso modo di Tadic all’Ajax, il quale superbo dal punto di vista tecnico ma anche lui decisamente non un centometrista. Però, per quel che ricordo, il ruolo di punta centrale in stile falso nueve, lo ricopre in maniera egregia. Detto questo, sono convinto che Pereiro abbia le carte in regola e il bagaglio tecnico adeguato per giocare in questo modo. Ma c’è una piccola differenza. Tadic gioca con neres, zyieck e van de beek a supporto, Pereiro no.

Toccandociccicombinandopasticci
Toccandociccicombinandopasticci
14 giorni fa

Non me ne vogliano joao, simeone, radja o rog però non dico che non siano altrettanto validi dal punto di vista tecnico, ma non giocano allo stesso modo proiettati sempre verso la porta avversaria. Ultima cosa, non meno importante, nel Cagliari nessuno salta l’uomo in dribbling creando superiorità numerica. Nessuno. Ma questo è un limite enorme che c’è nella maggior parte delle squadre di Serie A.

Matteo Boe
Matteo Boe
13 giorni fa

Corpu de aundi. Ma itta sese guardiola?
Complimenti, il calcio non ha segreti per te. A nai cà is mellusu funti sempri disoccuppausu e nusu prima maran immoe zengara. Fuedda cun su meri giulini, cà tui balisi atru che zengara

Toccandociccicombinandopasticci
Toccandociccicombinandopasticci
13 giorni fa
Reply to  Matteo Boe

No, non sono Guardiola. Mi ritengo una persona normale in grado di ragione e discutere su un argomento di cui sono appassionato. Il Cagliari e il gioco del calcio. Maran lo apprezzavo sotto il profilo umano, meno sotto quello tecnico. Zenga è un incognita. Non ha mai lavorato più di un anno/un anno e mezzo con la stessa squadra. E’ un accentratore, un motivatore, un conoscitore di uomini ma non un tecnico che insegna calcio. A me piacerebbe il secondo tipo di allenatore sulla panchina del Caglia

Toccandociccicombinandopasticci
Toccandociccicombinandopasticci
13 giorni fa

Uno che sappia far elevare il Cagliari ad una nuova dimensione. Che sia in grado di valorizzare i giovani e sopratutto il nostro il vivaio.
No, non ho bisogno di cercare Giulini. E non mi sento meglio o peggio di Zenga. Qui ci si confronta, non si provoca e si insulta.
Se sei asino e limitato e non in grado di rispondere alle mie parole con un commento adeguato, beh, è meglio che ti limiti a leggere e non a provare a digitare qualche tasto a caso.

Saluti.

Matteo Boe
Matteo Boe
13 giorni fa

Chi seu ainu o no è difficili de istabiliri in d’unu forum. Sa propriu difficoltari chi du esti po istabiliri chi tui sesi mellusu o peusu de zengara. Tecnicamenti seu de accordiu cun is tuasa affermazionisi, casi tuttus. Saludusu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

A fifa 20 diventa fortissimo…
Speriamo bene!

Giannich
Giannich
14 giorni fa

Non c’è stato il tempo necessario per vedere come gioca Pereiro, dal poco che si è potuto vedere sembra un po lento per fare la punta centrale, lo vedo meglio da trequartista, quando si invola palla al piede è difficile portargli via il pallone e riesce a dialogare bene con i compagni.

Paolo
Paolo
14 giorni fa
Reply to  Giannich

Confermo: atleticamente è uno zombi molto lento. Per giocare in serie A in Italia non basta la tecnica e la tattica, serve in primo luogo la forza atletica, cioè prima le palle e dopo il resto. Vedi Najngolan.

Mauritius
14 giorni fa

Non capisco le critiche alle nuove idee di Zenga quando per mesi vi siete lamentati dell’immobilismo di Maran. Continuate a considerare gli “interessi” dei singoli giocatori e non quelli della squadra. Il calcio è un gioco di squadra e la cosa più importante è che la squadra giri, JP o non JP, Nainggolan o non Nainggolan……

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Chissà potrebbe farlo anche bene , speriamo , intanto bisogna vedere quando giocano, e anche vero che Zenga vorrebbe fare giocare come attaccante esterno Simeone, poi si vedrà…

Fabrizio
Fabrizio
14 giorni fa

Per questa stagione lasciamo perdere, con il falso nove e quindi con il 4-3-3 non avrebbe spazio JP e Nainggolan verrebbe allontanato dalla porta .
Fin quando li abbiamo, sarebbe imcomprensibile l’adozione di un modulo che li escluderebbe o li collocherebbe in spazi nei quali rendono meno .
Non è il momento delle fantasie, badiamo al sodo, pensiamo a raggiungere la salvezza.
Forza Cagliari Sempre !

Lula73
Lula73
14 giorni fa
Reply to  Fabrizio

Sono perfettamente d’accordo con te.
Niente esperimenti ora.
Quelli per la prossima stagione, poichè JP potrebbe essere ceduto, Ninja resterà con noi invece, dopo averci causato qualche sofferenza.
Forza Cagliari, sempre!

Fabio
Fabio
14 giorni fa
Reply to  Fabrizio

Ma se abbiamo fatto schifo nel girone di ritorno fino all’esonero di Maran , perché non cambiare. Anche per non dare riferimenti alle squadre avversarie . Speriamo non si combatta solo per la salvezza

Matteo Boe
Matteo Boe
13 giorni fa
Reply to  Fabrizio

Eh o Lula aund’è chi bivise? Approille a domu dua ca ti ollu connoscere. Sese s’orgollu de bidda o unu breme?
Sese scetti una pigada po su cu de su preri, ca si creiri chi tottu funti iscimprusu commente a issu e tottu

nando
nando
14 giorni fa

interessante

massimiliano rossi
massimiliano rossi
14 giorni fa

Mi sembra che il meglio lo dia partendo da destra e accentrandosi, con le dovute proporzioni alla Ilicic

Franck
Franck
14 giorni fa

Quoto m,rossi💪

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Ricordate Selvaggi, da trequartista ad ottimo centravanti

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Grandissimo Herrera!!! Garra uruguagia, cuore rossoblu."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti