Resta in contatto

Calciomercato

Calciomercato in stand-by. Prima c’è da capire il budget, ma Viña piace

I rossoblù pensano alla ripartenza e sul mercato tutte le piste al momento restano fredde, anche se il terzino uruguaiano resta nel taccuino

STAND BY. Il Coronavirus ha inevitabilmente portato a degli stravolgimenti anche per quanto riguarda le strategie di mercato. Molte squadre dovranno rivedere i propri budget per la campagna acquisti e se il campionato non dovesse ripartire è logico che i piani andrebbero rivisti ancora più drasticamente per tutti. Il Cagliari dal canto suo può vantare una condizione economica solida, rinforzata anche dall’accordo raggiunto con i propri calciatori per il taglio degli stipendi di aprile. Questo però non vuol dire che non ci saranno ripercussioni nelle strategie del ds Carli, visto che i rossoblù dovranno tenere conto della svalutazione dei cartellini, delle perdite ai botteghini e dell’investimento per lo stadio nuovo, giusto per citare alcuni dei punti cardine del portafoglio sardo.

FUTURO. Va da sé che al momento per il Cagliari non ci sia spazio per il calciomercato e che tutte le forze del club siano concentrate sulla gestione della ripartenza e sulla minimizzazione del danno economico. Insomma, è difficile programmare un mercato se non si ha ancora idea di quanti soldi si potranno spendere e di quanti se ne potranno guadagnare. Resta però valido l’interesse per alcuni profili già sul taccuino del direttore sportivo e del suo fido scudiero Andrea Cossu. Su tutti quello di Matias Viña, terzino uruguaiano molto stimato in Sud America e in passato vicinissimo all’approdo al Milan.

IL CONTRATTO. Il giocatore potrebbe però rappresentare un investimento importante, visto che il Palmeiras proprietario (per adesso) del 50% del cartellino non lo lascerebbe per meno di 6 milioni. Il club brasiliano lo ha acquistato a febbraio dal Nacional, prelevando appunto il 50% del cartellino per 5,5 milioni, con opzione di un altro 10% entro il 2020 e un altro 10% ancora per il 2021. Dunque per il Cagliari potrebbe non essere un affare così economico, visto che il costo complessivo dell’operazione potrebbe superare i 10 milioni. Viña piace ai rossoblù, ma prima di investire sul laterale sarà necessario capire il futuro di alcuni uomini mercato, su tutti Nandez, Joao Pedro e Cragno.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Mauritius
23 giorni fa

State facendo tutti i conti senza l’oste. Prima bisogna che finisca in qualche modo il campionato, poi bisogna vedere chi sarà l’allenatore. Detto questo Viña sarebbe un ottimo acquisto.

Moreno
Moreno
23 giorni fa
Reply to  Mauritius

Va be’ devono scrivere qualcosa😉😉😉😉

Luigi Mura
Luigi Mura
23 giorni fa

Carli il primo ad andartene sarai tu

Fabrizio
Fabrizio
23 giorni fa

Non sono tempi da spesa da 10 mln per un solo terzino .
Il Cagliari dovrà acquistare per la difesa 7 calciatori : 4 terzini ( due di rincalzo ) e 3 centrali .
Quindi occorrerà la vendita di un pezzo da 90 ( JP, probabilmente ) e poi spendere con oculatezza, preferibilmente acquistando in serie B : Dickmann e Marchizza potrebbero essere due dei terzini .
Per il resto, si punterà sui rientri dai prestiti e sulla loro valorizzazione.
Forza Cagliari Sempre !

ZioFranco
ZioFranco
23 giorni fa
Reply to  Fabrizio

Diciamo che 7 è il numero massimo. Io ho fatto il conto di tre, 4 al massimo. Nei terzini dx, Pinna può fare tranquillamente la riserva e in più abbiamo Faragò. Quindi ne arriverà uno. Nei centrali penso che l’unico che partirà sarà Klavan. Ceppitelli e il polacco sicuri, Pisacane farà il quarto, per cui ne arriverà uno solo, speriamo buono. Nei terzini sx non pensare di liberarti così facilmente del greco perchè ha un contratto lungo ed oneroso. Un conto è volerlo vendere, un altro è trovare

ZioFranco
ZioFranco
23 giorni fa
Reply to  ZioFranco

uno che lo vuole. Nelle sessioni passate la società ha provato persino quasi a regalarlo senza riuscirci. Anche lì ne arriverà uno al posto di Pellegrini. Mi tengo un 4 acquisto come jolly se ci fosse una mossa a sorpresa che preveda l’addio di un altro centrale o del greco

Fabrizio
Fabrizio
23 giorni fa
Reply to  ZioFranco

Su Pinna d’accordo, nonostante Empoli, a dargli una chance ma Faragò non può assolutamente fare il terzino, non è il suo ruolo .
Questo senza nulla togliere al valore di Faragò ( assolutamente da non vendere ), che oltre ad essere un ottimo interno ( riserva di lusso ) può, a mio avviso, essere impiegato talvolta, quale alternativa tattica, come esterno nel tridente offensivo di Zenga, considerata la sua abilità nel crossare .
Forza Cagliari Sempre !

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Grandissimo Herrera!!! Garra uruguagia, cuore rossoblu."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Calciomercato