Resta in contatto

Approfondimenti

Il Cholito e il salto di qualità definitivo, come Zenga può sbloccare Simeone

L’ex attaccante della Fiorentina ha faticato a trovare la strada della continuità, ma il talento non manca e con L’Uomo Ragno può esserci il salto

GESTIRSI. Quello che ha subito colpito di Giovanni Simeone è la grinta mostrata in campo. Il Cholito è uno che non si risparmia nella corsa e non disdegna l’inseguimento dell’avversario anche nella propria metà campo. Un atteggiamento da attaccante moderno, sicuramente ben consigliato da papà Diego, ma che l’argentino fatica a gestire. Non è certo inusuale vederlo sfinito dopo 75 minuti e a risentire del suo spirito di sacrificio è soprattutto l’incisività sotto porta.

GESTIRLO. Se da un certo punto di vista il suo atteggiamento era funzionale al gioco di Maran, improntato più che altro al recupero e alla ripartenza, diverso sarà con Zenga. Il nuovo tecnico rossoblù ha sempre apprezzato la corsa, ma più in avanti che indietro. Con l’Uomo Ragno in panchina Simeone dovrà imparare a guardare di più la porta e a gestire le energie, per mantenere un ritmo più costante e non cadere in cali che costringono al cambio a gara in corso o, peggio, a lunghi periodi di anonimato.

TESORO ROSSOBLÙ. Simeone è arrivato al Cagliari con un prestito a obbligo di riscatto fissato a 16 milioni. Il giocatore ha anche una clausola rescissoria di 30 milioni e rappresenta una scommessa importante da parte del presidente Giulini. L’argentino ha sempre mostrato qualità e talento in abbondanza già dai suoi inizi al Genoa, ma a Firenze è mancato quel salto di qualità che ci si aspettava. In Sardegna l’avventura era partita benissimo, salvo poi arenarsi con tutta la squadra e sparire dal tabellino dei marcatori per lunghi intervalli. Il Cagliari del futuro non può prescindere dalla sua valorizzazione, per questo il salto di qualità del Cholito è ai primissimi posti della checklist di Zenga.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "ha solo seguito gli ordini del presidente: RETROCEDERE"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti