Resta in contatto

News

Coronavirus, il premier francese Philippe annuncia: “Lo sport professionistico non riprende fino a settembre”

Non solo calcio con la Ligue 1: lo stop pone una pietra tombale su ha così messo uno stop anche su Tour de France e Roland Garros, due appuntamenti mondiali

Tutti gli eventi sportivi, soprattutto calcio e rugby, si disputeranno dal mese di settembre in poi. Presentando nel pomeriggio la Fase 2 epidemia Corinavirus in Francia, al via l’11 maggio, il premier Eduard Philippe ha dato un annuncio di grande rilevanza per lo sport transalpino, con evidenti difficoltà a livello internazionale, come calcio, rugby e soprattutto ciclismo con il Tour de France e tennis con il Roland Garros.

LE PAROLE DEL PRIMO MINISTRO. Il premier transalpino ha chiarito che il  rischio di una seconda ondata della pandemia “Autorizzerà solo la  ripresa dello sport su base individuale ma non dello sport  collettivo. Sarà possibile, nei giorni di sole, praticare una singola attività sportiva all’aperto, ovviamente superando l’attuale limite del chilometro” dalla propria abitazione “e rispettando le regole del  distanziamento sociale. Quindi non sarà possibile praticare sport in luoghi coperti, né sport di squadra o di contatto eventi che riuniscono più di 5.000 partecipanti non possono essere tenuti prima di settembre“.

CALCIO. II primo ministro francese Edouard Philippe nel suo discorso ha anche fissato a 10 il numero massimo di persone che potranno riunirsi in assembramenti. Un limite che pone forti dubbi anche sulla possibilità di giocare a porte chiuse le restanti gare di Ligue1. A  questo punto sarà la Federazione francese, insieme con la lega professionistica che organizza la Ligue1, la LFP, a decidere la sorte della massima divisione transalpina e degli altri campionati.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News