Resta in contatto

Miti

Massimiliano Cappioli

Massimiliano Cappioli

La puntata odierna sui miti del Cagliari è dedicata all’esterno destro protagonista del triplice salto dalla C alla A, fino alla magica cavalcata verso la Coppa Uefa

Estate 1988: Carmine Longo, inizialmente assunto dalla dirigenza degli Orrù come revisore dei conti, si diletta pure nel ruolo di direttore sportivo e porta da Roma tre giovani rampanti. Uno di questi si chiama Massimiliano Cappioli, regista di centrocampo dai piedi buoni. Claudio Ranieri, però, pensa di sfruttarne la velocità ed il brio, posizionandolo sulla fascia, dapprima come terzino, poi come tornante cosiddetto tuttafascia. Cappioli viene ben presto ribattezzato “cavallo pazzo” proprio per quella sua intraprendenza che riportavano alla mente le sgroppate di Angelo Domenghini. E’ protagonista anche in serie B dove si distingue in zona goal con i celebri calci di punizione in tandem con Lucio Bernardini. Dopo la prima salvezza in serie A, nella stagione 91/92 si procura a San Siro un brutto infortunio al ginocchio che lo costringe a chiudere la stagione già dalle primissime battute. Ritorna più forte di prima e partecipa alla conquista della zona Uefa. Il richiamo della sua Roma è fortissimo e, dopo aver esordito nella competizione europea con la maglia rossoblù, decide di passare alla società capitolina. Poco prima della gara contro il Trabzonspor saluta tra le lacrime il Sant’Elia.

Qual è il vostro ricordo di Massimiliano Cappioli? Scrivetelo qui!

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Etienne
Etienne
1 mese fa

Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio Amsicora, Grazie Cappio

Barrosu
Barrosu
2 mesi fa

Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio

Paolo Orru'
Paolo Orru'
3 mesi fa

Ottimo

nenno
nenno
3 mesi fa

bernardini e cappioli ovvero le punizioni che hanno fatto storia

Fabrizio
Fabrizio
3 mesi fa

Cappioli fu convocato in Nazionale solo dopo ( ed appena dopo ) il suo ritorno alla Roma .
Dopo il suo infortunio a Milano fu rimpiazzato Bisoli, che poi è diventato una bandiera del Cagliari ma che era un giocatore con caratteristiche molto diverse .
Forza Cagliari Sempre !

ZioFranco
ZioFranco
3 mesi fa

Grande giocatore. Uno dei più grandi del nostro “rinascimento”

Paolo Garau
Paolo Garau
3 mesi fa

Gran bel calciatore, serio professionista . Ottimo ricordo.

rino
rino
3 mesi fa

arrivarono lui pacioni e provitali

Maurizio
Maurizio
2 mesi fa
Reply to  rino

non era Paolino?

Altro da Miti

  • Josè Oscar Herrera

    Il centrocampista uruguaiano è una pietra miliare della squadra rossoblù dei primi anni novanta...

  • Tiddia Tiddia

    Mario Tiddia

    Prima arcigno difensore, poi allenatore innovativo che si fece le ossa alle spalle di...

  • Carmine Longo

    Arrivato come consigliere personale di Tonino Orrù nel lontano 1987, diventò ben presto un...

  • Giampietro Piovani

    Nuova puntata della nostra rubrica. Il protagonista è un attaccante della fine degli anni...