Resta in contatto

News

Coronavirus, undicesima vittima in Sardegna. Nuovi casi all’ospedale di Alghero

Sale la preoccupazione in Sardegna, specie dopo le ultime vicende di positività al Covid-19 nella città del sassarese

Secondo quanto riportato dall’edizione on line de L’Unione Sarda ci sono ben quattro medici, oltre ad altro personale sanitario, risultati positivi al Covid-19 presso il reparto di ginecologia dell’ospedale di Alghero.

La tensione sale dopo i casi nel reparto medicina dello stesso presidio ospedaliero. Lo stesso reparto di ginecologia potrebbe subire delle gravi conseguenze a livello di operatività.

Undicesima vittima in Sardegna: trattasi di una donna di 81 anni di Portotorres, ricoverata presso il reparto malattie infettive dell’ospedale di Sassari.

24 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
24 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Pepe Mujica
Pepe Mujica
3 mesi fa

“Incontrerai ogni giorno milioni di maschere e pochissimi volti”
Uno, nessuno centomila. L. Pirandello

Mordi e fuggi
Mordi e fuggi
3 mesi fa
Reply to  Pepe Mujica

“Tutta la società diventerà un unico ufficio e un’unica fabbrica con uguale lavoro e paga uguale.” Lenin

Pepe Mujica
Pepe Mujica
3 mesi fa
Reply to  Mordi e fuggi

Purtroppo non basterà un virus a livellare la società.
Spero che i compagni Cubani arrivati in soccorso ci aiutino a sconfiggere il mostro c19 e che siano anche inesorabili untori e diffondano, senza possibilità di scampo, la febbre Rivoluzionaria in questo rigurgito di società ultraliberista messa a dura prova.
Viva Castro, Guevara e Cienfuegos, non già famosi Leninisti Maoisti.
Tu fermati ogni tanto a gustarti il boccone, siamo onesti predatori in fondo, è natura

Shardancast
Shardancast
3 mesi fa
Reply to  Pepe Mujica

Cuba mi manca, ci andrei volentieri. Come si mangia?

Pepe Mujica
Pepe Mujica
3 mesi fa
Reply to  Shardancast

Arroz congri e langosta a la pimienta eccellente a prezzi popolari. Tomando Cuba Libre al ritmo di baciata

Shardancast
Shardancast
3 mesi fa
Reply to  Pepe Mujica

Un po’di langosta non mí dispiacerebbe in questo momento, specialmente a prezzi popolari. Sebbene non sia del tipo nostrano.

Pepe Mujica
Pepe Mujica
3 mesi fa
Reply to  Shardancast

A me quella nostrana e non piace sbollentata, condita con semplice crema ottenuta dal tuorlo d’uovo sodo mantecato al limone e all’extravergine di oliva, alla cagliaritana. Però la sogno anche alla catalana, coi pomodorini e le cipolle. In Cuba la fanno anche arrosto col lime, mera bona, ma noi cuciniamo meglio, siamo più variegati, benché sia una esigua minoranza a potersela permettere. Nel 2000 lì costava quanto il pollo asado con papas

Shardancast
Shardancast
3 mesi fa
Reply to  Pepe Mujica

Secondo me arrosto si secca, ma vorrei provarla. Io l’avrò mangiata 2 volte in vita, mia. Ma diverse volte all’anno mangio astice, che preferisco. Alla catalana ma senza cipolle. Mi chiedevo giusto, ma con quarantena ed isolamento, il mare si ripopolerà?

Pepe Mujica
Pepe Mujica
3 mesi fa
Reply to  Shardancast

Aumentano i morti statistici quotidiani.
Io spero nel ripopolamento, sono ghiotto di pesci e comunque ho notato che i prezzi sono calati al mercato. L’aragosta la mangio quando tutto va bene una volta all’anno rigorosamente alla maniera tradizionale, cagliaritana o algherese. Niente arrosto né pimienta. Siamo mediterranei, la cucina del caribe si gusta in loco molto meglio

Pepe Mujica
Pepe Mujica
3 mesi fa
Reply to  Pepe Mujica

Hanno sempre facilitato la fuoriuscita dei dissidenti, mentre trattengono in ogni modo anche malamente le eccellenze. La maggioranza di quelli che insegnano la salsa nelle nostre città sono coloro che non hanno il libretto in ordine(formazione,partecipazione,lavoro) secondo i loro canoni. La Cuba dei luoghi comuni non è quella reale, così come noi non siamo spaghetti e pizza. Vacci se puoi da curioso, da osservatore, ti stupirà. La scuola su tutto.
Che ti può raccontare un debosciato di vero?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Altri quotidiani dicono 11

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Credevo fossero gia 11 🤔🤔🤔🤔🤔

Asorosa
Asorosa
3 mesi fa

Ormai la situazione sarda è invasa dal fumo… e nessun giornale osa mettersi contro… Si avanza in ordine sparso… ogni testata fornisce dati diversi, anche rispetto a quelli della Protezione Civile Nazionale(che riceve i dati da ciascuna regione…).
Dati del 23-03-2020
Protezione C.N. 343 positivi (+ 5 guariti +11 decessi = 16).
ANSA Sardegna 359 (+ 16)
US ………………….370 (+ 16)
LNSardegna…….367 (+ 16)
Nessun dato riguardante le province

Asorosa
Asorosa
3 mesi fa
Reply to  Asorosa
Asorosa
Asorosa
3 mesi fa
Reply to  Asorosa

Purtroppo anche questa testata deve sottostare alle disposizioni… i nuovi link che avevo postato sono stati censurati

Pepe Mujica
Pepe Mujica
3 mesi fa
Reply to  Asorosa

Asorosa mi meraviglio di lei.
La discrepanza sui dati è dovuta all’omologazione degli stessi da parte dell’ ISS, operazione che ruba tempo. I numeri non possono che giungere alla spicciolata. Il punto delle 18 viene fatto sull’arco delle 24 ore ma capisce bene che la situazione numerica è in continua evoluzione, anche quando borrelli da i numeri nefasti. Scusi se mi sono permesso

Asorosa
Asorosa
3 mesi fa
Reply to  Asorosa

I numeri a disposizione della regione e dei giornali, non cambia molto. Entro le 16:00 arrivano i dati alla PCN, che entro le 17:00 li processa. Alle 18:00 c’è la conferenza stampa. In 2 ore i contagiati, in Sardegna, difficilmente crescono di 40 unità… come accaduto nei giorni scorsi… Comprendo che a confronto con i numeri del nord, sono “insignificanti” ma per noi, sono ovviamente importanti! Quello che non mi piace è il modo di gestire l’informazione…

Asorosa
Asorosa
3 mesi fa
Reply to  Asorosa

Provate ad accostare la parola “medico” alla parola “swiffer”…

Asorosa
Asorosa
3 mesi fa
Reply to  Asorosa

Con La Nuova Sardegna
Ma anche Sindaco di Sestu
Con l’US

Pepe Mujica
Pepe Mujica
3 mesi fa
Reply to  Asorosa

Non avevo letto bene. Si che può succedere, sono i tempi delle contro analisi dell’ISS. Se il virus sfugge ai sanitari, per esempio, i tamponi sono molti e contemporanei. E’ successo nel sassarese, la positività era di gruppo e i numeri spaventosi. I dati sono significativi in un preciso arco temporale, come già ho scritto il virus ha fretta e non ferma la sua opera mortale,
neanche per le comunicazioni. La risaluto volentieri

Pepe Mujica
Pepe Mujica
3 mesi fa
Reply to  Pepe Mujica

Asorosa io sono ottimista per natura, cinico e irriverente, ma questa crisi epocale mi disorienta o meglio mi spaventa. Mi ha persino tolto la voglia di criticare la politica, gli amministratori, non vorrei essere nei loro panni sicuramente.Mi sono convinto che anche il gattino che allieta i cuori in famiglia abbia un compito, una funzione nella lotta al C19. E’il momento di fare quadrato, di serrare le fila, di stringerci forte intorno alla scienza. Gli scienziati decidono, seguiamo i consigli

Pepe Mujica
Pepe Mujica
3 mesi fa
Reply to  Pepe Mujica

Conti e polemiche troveranno il giusto spazio in futuro

Pepe Mujica
Pepe Mujica
3 mesi fa
Reply to  Asorosa

Bene grazie.Allora aggiungo che esistono dati ufficiosi e ufficiali.I dati si riferiscono sempre ai tamponi omologati e non ai reali infetti o alle centinaia di morti ai quali viene negata anche la statistica. Gli esperti consigliano di moltiplicare per 3,3 i numeri della prot. civile.Pare che durante le epidemie succeda spesso, colpa degli asintomatici(pur sempre untori)e anche della vita che tende a preservarsi, la famosa immunità di gregge. La serietà delle testate giornalistiche fa il resto.

Pepe Mujica
Pepe Mujica
3 mesi fa
Reply to  Pepe Mujica

Le faccio un esempio: nel 1920 i 100 milioni di morti reali della famosa spagnola sono il risultato dei calcoli sul numero dei riscontri scientifici reali della malattia stessa. La saluto

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un altro gol memorabile fu quello segnato al Parma ai tempi di Ranieri, nel 1991, una bomba dal limite dell'area al 95' che diede ai rossoblù una..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "era un commento all 'altro articolo sul Carbonia di Caddeo"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News