Resta in contatto

News

Ceppitelli: “Momento difficile, l’importante uscirne fuori il prima possibile”

Il difensore centrale del Cagliari racconta le sue giornate casalinghe in attesa che l’attività bloccata dall’epidemia Coronavirus possa riprendere

Dopo Walter Zenga Luca Cepitelli. È stato infatti il difensore centrale del Cagliari, l’ospite di Eleonora Boi. La giornalista conduce infatti, via Instagram dalla sua casa negli Stati Uniti, una nuova iniziativa messa in piedi in questo momento difficile per colpa dell’epidemia Coronavirus, #iorestoacasa. Il giocatore umbro ha parlato delle sue giornate casalinghe e della speranza che la vita possa riprendere al più presto, nella normalità

LE PAROLE DI CEPPITELLI. “Inevitabilmente l’unico contatto è il telefono. Vivono a Cagliari per loro scelta sia mio fratello che mia sorella, ma purtroppo fisicamente non ci si vede se non in video chiamata. Stando a casa come hobby nulla di particolare, ho solo ripreso a suonare, ma ovviamente (dice ridendo) sono scarso. Il genere musicale? Suono Tecnho, stile Berlino più che Ibiza. Comunque ascoltare ascolto tutta la musica, ma non ho un cantante preferito. Serie tv? Una in particolare, ma non voglio dire nulla. Il Trono di Spade per distacco senza dubbio. Molto bella anche la Casa di Carta.  Radja è un grande: non ci fa mai annoiare, come Joao Pedro. Non sono mai stato un grandissimo lettore. Ovviamente in quarantena mi sono rimesso a leggere. Giochi di Calcio? No, già ne faccio troppo in campo e in allenamento. Sono abbastanza ordinato, anche se non mi ritengo un malato della pulizia”.

Viaggi? Non ho organizzato il prossimo perché non sappiamo quando si potrà riprendere. Vorrei andare in Sudafrica. Il Safari è uno dei sogni della mia vita. Il viaggio più bello in assoluto? Il giro della California. Vedi di tutto da montagne e deserto e poi ci si diverte. Un posto speciale che mi piace di Cagliari è il Poetto: fare colazione li è fantastico. Io che sono umbro, regione senza mare è tanta roba. A Tuerredda ci sono stato solo una volta”.  

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News