Resta in contatto

News

Coronavirus, il calcio si ferma anche in Russia

La diffusione del virus non conosce confini: sebbene a Mosca non ci sia l’allarme riscontrato in tutta Europa, la Rfu ha deciso per lo stop

Il pallone si ferma anche in Russia. La diffusione del Covid-19 in tutto il mondo spaventa anche il paese russo, nonostante l’allarme in quella zona non sia arrivato ai livelli europei.

Con un comunicato pubblicato dalla Federazione di Mosca, si è deciso che “a causa della minaccia della diffusione dell’infezione da coronavirus in Russia (2019-nCoV), sospende dal 17 marzo 2020 al 10 aprile 2020, inclusivamente, tutti gli eventi sportivi calcistici organizzati sotto gli auspici della Rfu, comprese le competizioni organizzate/condotte dalle leghe, federazioni calcistiche regionali e loro associazioni”. 

 

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Grande Pepe..."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News