Resta in contatto

News

Serie A, le gare del pomeriggio: per Genoa e Sampdoria vittorie con Milan e Hellas Verona che valgono oro

Sono le squadre della bassa classifica a conquistare i tre punti per regalare speranze di salvezza. Dopo l’1-0 della Spal sul Parma il doppio 2-1 delle liguri

I match di San Siro e Marassi, dopo Parma-Spal e in attesa di Udinese-Fiorentina, Juventus-Inter stasera e Sassuolo-Brescia domani, le sfide giocate alle 15

Già in archivio Parma-Spal (iniziata con 75’ dopo il rischio di non essere giocata causa emergenza Coronavirus) terminata, nel pomeriggio altre due le gare giocate. Vediamo come si sono sviluppate in campo e concluse:

MILAN-GENOA 1-2.  Nel silenzio di San Siro si sente l’urlo di Pandev, che al 7’ insacca la sfera a porta vuota sull’assist di Sanabria, che lo imbecca perfettamente, dopo aver portato via palla a Theo Hernandez. Pandev ci riprova al 14’, ma stavolta senza fortuna mentre al 17’ e al 20’ Perin grande protagonista, prima con una gran parata d’istinto su Irahimovic di testa su passaggio da parte di Calhanoglu, poi si ripete sul sinistro fatto partire dal turco dopo uno scambio con Ibra. Prima dell’intervallo (41’) raddoppio rossoblù firmato Cassata, il quale aggancia la palla da Schone con un colpo di tacco, e batte Bregovic. Vane le proteste rossonere per un irregolarità sul gol: ma per Doveri in campo e Irrati al Var, tutto regolare.

Prova a svegliarsi la squadra di Pioli. Lo fa al 7’ della ripresa con Calhanoglu, tiro però sull’esterno della rete. Tiene bene la retroguardia dell’undici di Nicola, soprattutto col ripiegamento di Sanabria, ottimo nel dare respiro e far risalire la squadra e cercare qualche sortita dalla distanza. Al 32’ Ibrahimovic riapre la sfida favorito da un rimpallo sul rasoterra dal limite di Bonaventura, che obbliga Perin  a raccogliere la sfera dal sacco. Al 36’, colpo di testa di Ibra, palla fuori. Ma il pareggio non arriva.

SAMPDORIA-HELLAS VERONA 2-1. Ospiti vicinissimi alla rete al 12’ con la girata di testa da distanza ravvicinata di Di Carmine, un gran riflesso di Audero che salva i suoi. Un minuto do Silvestri blocca la battuta di Gabbiadini che non riesce a sorprenderlo. Audero ancora protagonista alla mezz’ora sul destro da circa 20 metri calciato da Amrabat, quando vede all’ultimo il pallone ma riesce a respingere, in due tempi, con un grande intervento. Due minuti dopo il portiere blucerchiato nulla può sul secondo gol stagionale di Zaccagni, un piatto destro da dentro l’area piccola sul bel pallone servito da Lazovic.

Quest’ultimo si porta in avanti dopo 11’ della ripresa, palla per Verre, che svirgola, poi tira Di Carmine, Yoshida salva tutto spazzando in corner. Sei minuti dopo, dall’altra parte Jankto fa partire da circa venti metri un bolide col sinistro, ma non trova il pareggio solo per l’intervento di Silvestri. Aumenta la pressione davanti alla porta avversaria la squadra di Ranieri alla ricerca del pareggio, ma fa i conti con il portiere della compagine di Juric, provvidenziale al 22’ con un gran riflesso sul colpo di testa di Depaoli, quindi si ripete sulla torsione di Tonelli. Il pareggio era nell’aria e arriva al 32’: assist di Depaoli per Quagliarella che non ci pensa due volte e segna  con una girata al volo. Cambia del tutto il match. Infatti, per una gomitata ricevuta da Ekdal, opera di un’ingenuità di Dawidowicz, Valeri assegna un rigore (dopo essere stato richiamato da Banti al Var) che il solito Quagliarella al 41’ insacca con una sassata. In pieno recupero (49’) espulso Linetty per un fallo col piede di richiamo su Zaccagni.

GIA’ GIOCATE. Lazio-Bologna 2-0, Napoli-Torino 2-1, Lecce-Atalanta 2-7, Cagliari-Roma 3-4, Parma-Spal 0-1

DA GIOCARE. Udinese-Fiorentina (ore 18 Sky Calcio), Juventus-Inter (ore 20,45 Sky Sport e Sky Calcio), Sassuolo-Brescia (domani ore 18,30 Sky Calcio)

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News