Resta in contatto

Settore Giovanile

Primavera 1. Il Cagliari lotta va in vantaggio ma con l’Inter finisce 1-1

Al Centro Sportivo di Assemini i ragazzi rossoblù in gol ad inizio ripresa con Gagliano  ma raggiunti da Mulattieri in una gara disturbata dal vento

CAGLIARI: Ciocci; Porru, Boccia, Carboni, Cusumano (16’ st Acella); Kanyamuna, Ladinetti, Lombardi; Marigosu: Gagliano, Contini (40’s t Mas). A disp.: Atzeni, Piga, Iovu, Zinfolino, Dore, Cossu, Fucci, Desogus, Manca, Masala. All.: Canzi

INTER: Stankovic; Moretti, Cortinovis (33’ st Kinkoue), Ntube; Vezzoni (5’ st Attys), Schirò; Giannelli (18’ st Bonfanti); Burgio (33’ st Dimarco), Persyn; Fonseca (18’ st Gnonto), Mulattieri. A disp.: Tonini, Gerardi, Vaghi,Youte, Sami, Boscolo. All.: Madonna

ARBITRO: Carrione di Castellamare di Stabia

RETI: 2’ st Gagliano, 27’ st Mulattieri

AMMONITI: Cortinovis, Persyn, Kanyamuna

Reduce dal netto successo in casa del Chievo Verona, il Cagliari secondo della classe affronterà alle 13 sul proprio terreno di gioco l’Inter quarta a 5 punti di distanza, ma con una partita da recuperare (mercoledì in casa della Sampdoria). Canzi recupera Ladinetti che ha scontato la squalifica.

Il Cagliari pareggia con l’Inter 1-1, si conferma secondo e tiene a distanza i rivali odierni. Gara caratterizzata dal forte vento che ha creato non pochi problemi ad Asseminello a disturbare le due squadre in un match che si anima subito. Infatti al 2’, gran palla di Vezzoni al volo sul secondo palo, Fonseca manda fuori di poco una ghiotta occasione. I padroni di casa non stanno a guardare e ripondono a ritmi alti fin dal fischio d’inizio, dato da Carrione di Castellamare di Stabia. Squadre lunghe che vogliono costruire e sbloccare l’importante contesa tra due compagini che sono in alto in classifica. 12’: uscita coraggiosa di Ciocci, che anticipa tutti sul primo palo, spedendo la sfera fatta arrivare in area da Persyn, in angolo.

PRIMO TEMPO EQUILIBRATO. Gli ospiti fanno la partita, rossoblù guardinghi e pronti a ripartire e far male in un match estremamente equilibrato. Al 22’ ottimo assist sul secondo palo di Ladinetti per Kanyamuna, sardi (visibilmente in crescita col passare dei minuti) ad un passo dalla rete nella prima vera chance avuta. Alla mezz’ora colpo di reni di Stankovic, sul perfetto colpo di testa da parte di Contini e ospiti che si salavano dallo 0-1. Vezzoni manda in angolo all’ultimi istante il pallone al 36’, a testimoniare il pressing asfissiante in area avversaria di Gagliano (al tiro al 37’ col sinistro dopo uno scambio con Marigosu) e compagni. Prima del riposo, senza recupero, Cusumano (44’) spreca una ghiotta occasione davanti al portiere, colpendo male il pallone.

GAGLIANO E POI MULATTIERI. Grande inizio della ripresa del Cagliari, che nonostante il vento contrario, batte accelerando dopo uno stop il calcio della palla e battere Stankovic al 2’, su perfetto suggerimento da parte di Contini, insaccando il pallone con un potente destro da distanza ravvicinata.  Subito il gol Madonna corre ai ripari inserendo Attys al 5’ al posto di Vezzoni, spostando Burgio sulla sinistra come quinto in mezzo al campo. I padroni di casa non sembrano subire la reazione degli ospiti, che è abbastanza timida, come la conclusione di Mulattieri al minuto 11 che impensierisce Ciocci.  Risposta al 16’ di Contini, che non è preciso e manca il 2-0.

Madonna si gioca due carte offensive, inserendo Bonfanti e Gnonto al posto di Gianelli e Fonseca. Ed è proprio  Gnonto a suggerire la palla del pareggio, che Mulattieri non fallisce al 27’, calciando a giro e superando un Ciocci assolutamente incolpevole. Il gol subito crea rabbia nel Cagliari, che al 30’ ci prova con l’imbeccata di Gagliano per Lombardi, che però è anticipato all’ultimo istante da Moretti in ripiegamento difensivo. Fuori Contini, dentro Mas: al 40’ Canzi si gioca la carte del polacco appena ingaggiato.  Ma il risultato non cambia più.

17 A

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un altro gol memorabile fu quello segnato al Parma ai tempi di Ranieri, nel 1991, una bomba dal limite dell'area al 95' che diede ai rossoblù una..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "era un commento all 'altro articolo sul Carbonia di Caddeo"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Settore Giovanile